Le complesse operazioni di soccorso all’80enne di S. Andrea!

[A fondo pagina il video NO COMMENT della operazioni di soccorso]

Sono terminate attorno alle 16:30 del 14 febbraio le operazioni di soccorso della 85enne dispersa sulle colline attorno a Sant’Andrea nella tarda sera del giorno precedente [clicca qui per saperne di più] .

Dopo una notte, una mattina e  buona parte del pomeriggio di ricerche, il ritrovamento è avvenuto ad opera di alcuni Bikers che stavano percorrendo una strada sterrata  boschiva che collega Sant’Andrea, passando dalla Valle delle Fonti, alle cime più alte nei pressi di Miano.

Attorno alle 15.30, scendendo da un ripido sentiero,  lo sguardo è stato colto da qualcosa sulla sinistra, in un piccolo avvallamento al bordo del loro percorso. Si sono avvicinati ed hanno compreso. Fortunatamente le condizioni di salute della donna non sono parse preoccupanti. 

I due ciclisti sono stati interrogati da due ragazze delle unità cinofile S.O.S. di Langhirano  e, dietro loro indicazioni, hanno trovato la signora.

Individuato il luogo sono iniziate  le impegnative operazioni di soccorso. A causa del luogo impervio e  boschivo del ritrovamento, diversi soccorritori  l’hanno raggiunta  con mezzi 4 x 4 ma anche a piedi.

Dopo aver prestato i primi soccorsi si è atteso l’arrivo dell’elicottero attrezzato per verricellare l’anziana.

Giunta sul posto l’eliambulanza  ha calato personale ed attrezzature, quindi  si è diretta a Sant’Andrea.

Terminate le operazione di imbragatura l’elisoccorso è tornato sul posto, ha caricato a bordo personale e paziente e si è diretto verso l’ospedale Maggiore di Parma.

Sembra quindi che la pista segnalata da alcuni esercenti nella zona delle Terme di Sant’Andrea fosse quella corretta. Infatti indicavano che, nella serata di ieri, la signora aveva imboccato la via che porta a luogo in cui è stata ritrovata.

Un ringraziamento a tutte le persone che hanno permesso il felice epilogo: Vigili del Fuoco, unità cinofile, Carabinieri, Soccorso Alpino,  Croce Rossa di Medesano, Polizia Municipale, volontari di Protezione Civile, ecc.

  …ma soprattutto agli attenti amanti della Mountain Bike che ne hanno permesso Il ritrovamento.

Un’altra notte al ghiaccio  avrebbe potuto essere fatale.

 

per saperne di più guardate anche   http://www.parmense.net/2019/02/14/elicottero-dei-vvff-in-azione-nel-medesanese-dispersa-una-donna/

Lascia un commento