Avvicinava i passanti e gli sfilava catenine ed orologi, donna di 34anni arrestata dai carabinieri di Medesano per cumulo di pena

I Carabinieri della Stazione di Medesano, nel pomeriggio di ieri, hanno rintracciato e tratto in arresto presso il suo domicilio una 34 enne rumena, poiché condannata in via definitiva alla pena di anni 2 e mesi undici di reclusione.

La donna che nel corso degli anni ha collezionato numerose condanne per i reati di furto con l’aggravante della “destrezza”, con una scusa avvicinava ignari passanti e sfilava loro catenine e orologi.

La donna, che ha collezionato nel corso degli anni numerose denunce e arresti in tutto il centro-nord Italia, compresa la provincia di Parma, è stata alla fine raggiunta da un provvedimento di carcerazione per cumulo di pene emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni, per scontare la pena di 2 anni e 11 mesi di reclusione e 1400 euro di multa.

Al termine delle formalità di rito i militari l’hanno quindi tradotta, presso la casa circondariale di Reggio Emilia, ove sconterà il periodo di detenzione.

Lascia un commento