Alta val Taro. 40enne guida in paese superando in diverse occasioni la linea di mezzeria, i Carabinieri lo fermano e lo trovano positivo al test alcolemico. Patente ritirata e denuncia per guida in stato di ebrezza

I Carabinieri della Stazione di Bedonia, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Parma, per guida in stato di ebrezza alcolica un 40enne residente in alta val Taro.

La pattuglia nel corso di un servizio perlustrativo, nel transitare in una via del paese, ha notato la macchina che li precedeva, oltrepassare più volte la linea bianca che separa i due sensi di marcia.

I militari hanno seguito l’autovettura per un breve tratto al fine di capire se quegli spostamenti “ondivaghi”, molto incerti fossero dovuti a cause accidentali o come sospettavano fossero la conseguenza dello stato di alterazione fisica del conducente.

Visto il perdurare della condotta i Carabinieri, anche in relazione alla tortuosità della strada che stavano percorrendo, per evitare il peggio hanno deciso di “fermare al volo” il conducente, pertanto dopo averlo affiancato, lo obbligavano ad accostare.

L’uomo, appena sceso dall’auto è apparso subito in condizioni non idonee alla guida; i sintomi c’erano tutti, occhi lucidi, alito vinoso, difficoltà nell’interloquire con i militari.

Sottoposto al test alcolemico mediante l’utilizzo dell’etilometro in dotazione alla pattuglia, è risultato “positivo” ad entrambe le prove evidenziando una quantità di alcol in corpo pari a 1,25 g/L, di gran lunga superiore al limite consentito dalla legge.

Ai Carabinieri non è rimasto altro da fare che denunciare in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria il 40enne per guida in stato di ebrezza alcolica e contestualmente ritiragli la patente di guida che è stata trasmessa alla Prefettura di Parma per le determinazioni di competenza.

Lascia un commento