OSPEDALE DI BORGOTARO. L’AUSL: “Non è prevista nessuna chiusura o ridimensionamento del Punto di primo intervento”

Borgotaro, le precisazioni del presidente del Comitato di Distretto e delle direzioni di Distretto e Ospedale “Santa Maria” sul Punto di primo intervento

Dopo la diffusione nelle reti social di alcune notizie infondate sulla situazione del Punto di primo intervento dell’Ospedale Santa Maria di Borgotaro, arrivano le precisazioni congiunte del presidente del Comitato del Distretto Valli Taro e Ceno Davide Riccoboni, del direttore del Distretto Giuseppina Rossi e del direttore del Presidio ospedaliero Giuseppina Frattini.

“E’ stata avviata una riorganizzazione temporanea dell’attività del Punto di primo intervento ospedaliero di Borgotaro nella fascia notturna, che mantiene le stesse modalità attuali di accesso: per i pazienti continueranno a venir gestite tutte le situazioni di emergenza, anche in collaborazione con i professionisti ospedalieri del Santa Maria”.

“Non è prevista nessuna chiusura o ridimensionamento del Punto di primo intervento – proseguono i vertici della sanità distrettuale ed ospedaliera – contrariamente ad alcune notizie diffuse sulle reti social. Si tratta di una riorganizzazione temporanea mentre sono in corso le procedure per dotare il Punto di primo intervento ospedaliero di Borgotaro di un organico strutturato con personale dedicato ed esclusivo. Questa riorganizzazione provvisoria si è resa necessaria a seguito dell’entrata in vigore di aggiornamenti contrattuali che riguardano i medici dell’emergenza territoriale a livello regionale”.

Lascia un commento