Fuori dalla propria provincia e con idee confuse: sanzionato cittadino nigeriano

Nel pomeriggio trascorso, personale della Polizia di Stato in servizio per gli ordinari controlli del territorio interveniva all’interno del Parco Martini controllando di iniziativa tre cittadini stranieri.

I tre, generalizzati per cittadini nigeriani di rispettivamente 31 anni 28 e 27 anni circa fornivano le proprie generalità e venivano identificati per stranieri attualmente in regola sul territorio nazione.

Uno di essi tuttavia, da accertamenti condotti dalla locale sala operativa, risultava residente e domiciliato nella vicina Reggio Emilia e giustificava la propria presenza in loco con motivazioni confuse, dapprima riferendo che si stava recando a fare la spesa, poi riferendo che era qui per conferire con i proprio legale con il quale tuttavia aveva un appuntamento in mattinata.

 

Giudicate poco credibili le sue dichiarazioni, considerate le circostanze del controllo in un parco pubblico e valutata la doverosità della contestazione amministrativa di cui all’art 4 c. 1 del DL 19/2020 lo straniero è stato sanzionato ed invitato a fare rientro nel proprio comune di residenza.

I controlli del territorio per la prevenzione e la repressione dei reati continueranno nelle prossime giornate per la prevenzione e repressione dei reati e per gli accertamenti in merito al rispetto della normativa per il contenimento dell’epidemia in atto.

Lascia un commento