18 maggio Fornovo Taro si riparte con il commercio e un bilancio Comunale sofferente

Fornovo Taro 18 maggio 2020 le sofferenze di bilancio e le prospettive di rilancio della Amministrazione Comunale nel giorno della grande riapertura dei commercianti

Fornovo Taro 18-5-2020 Covid-19 un altro passo per uscire dal blocco.

Oggi 18 maggio è un altro giorno tanto atteso per tutti, sopratutto per i bar e le attività commerciali in genere.

A Fornovo rimandata al 2021 la 35ma edizione della Fiera d’agosto, L’Amministrazione Comunale oltre ad aver accantonato un fondo di 50 mila euro per lo slittamento della Tari, e con un probabile slittamento anche della IMU, e non potendo utilizzare gli utili di bilancio per sostenere l’emergenza contagio causa il disavanzo tecnico, dovuto alle perpetuate anticipazioni di cassa, si trova con un bilancio sofferente e a rischio tenuta con numerose incognite all’orizzonte, dalle forniture di servizi da terzi, trasporto scolastico, mensa e servizi alla persona, punta con decisione al plateatico gratuito e ai mercati storici, in vista del favorevole periodo estivo con possibili serate all’aperto.

Check video sofferenze e prospettive del Comune di Fornovo nel giorno della grabde riaperture dei commercianti post lockdown

Nell’agenda delle priorità c’è l’attenzione particolare ai servizi sociali i più colpiti duramente questi primi mesi di emergenza contagio, il sostegno ai campi estivi della Parrocchia, Associazioni e cooperative, per dare respiro sia a ragazzi e bambini isolati tra le mura di casa per troppi mesi e alle loro famiglie impegnate nel lavoro, e incontri con Associazioni e categorie.

Sono stati attivati questionari online, confronti con le scuole le agenzie educative.
Quindi, non c’è settore colpito e per l’Amministrazione si impone un equilibrio sociale per non lasciare nessuno da parte, in particolare continuare il sostegno alimentare ai nuclei familiari più sofferenti.

Sarà convocata la Commissione extra-consigliare del commercio per definire insieme alle relative categoria le strategie migliori per uscire da una crisi senza precedenti.

Giovedì prossimo il primo consiglio Comunale post-emergenza. Sarà online e in discussione l’istituzione dell’Osservatorio ambientale, due mozione sul lavaggio delle strade e l’utilizzo dell’avanzo di bilancio 2019, una convenzione con il Comune di Parma sulla gestione della Biblioteca Comunale, e altri punti di assesti di bilancio e urbanistici.

 

 

 

Lascia un commento