Berceto. 24enne intrappolata a testa in giù in auto, dopo un incidente chiama il 112, i Carabinieri la individuano e soccorrono

Venerdì sera, poco prima di mezzanotte in Berceto sulla SS 523 altezza del km 15+100 una operaia 24enne, dopo aver perso il controllo dell’auto, è uscita dalla sede stradale finendo in un dirupo.

Nell’auto capovolta e non visibile dalla strada a causa della fitta vegetazione è rimasta intrappolata la 24 enne che ha corso il rischio di rimanere bloccata per tutta la notte, vista la posizione in cui si trovava.

La ragazza però non si è persa d’animo, seppure a testa in giù è riuscita a comporre il numero di emergenza 112 ed ha chiesto aiuto.

La ragazza in evidente stato di agitazione, preoccupata di non essere trovata è stata d’dapprima tranquillizzata dall’ operatore, che con pazienza ha ricostruito le fasi ed individuato il luogo dell’incidente ed ha attivato le pattuglie per le ricerche.

È stata una bella prova di efficienza, professionalità e spirito di sacrificio di tutta la “squadra del 112” in quanto le ricerche non sono state semplicissime, poiché l’area da setacciare era molto vasta e l’autovettura non era assolutamente visibile dalla strada.

I militari dell’aliquota Radiomobile di Borgataro, hanno percorso a piedi tutto il tratto di strada poco prima percorso dalla ragazza, e illuminando con le torce la scarpata, sono riusciti ad individuarla.

La ragazza ha tirato un sospiro di sollievo quando ha visto attorno all’auto i Carabinieri, che senza perdere tempo sono scesi nel dirupo per accertarsi delle sue condizioni di salute.

Nel frattempo, allertati dalla Centrale Operativa di Borgataro, sono intervenuti gli uomini della Croce Verde di Solignano, con l’aiuto dei quali la ragazza è stata estratta dall’auto e trasportata presso l’ospedale Maggiore di Parma per le cure del caso.

Lascia un commento