Unione Comuni Taro&Ceno bilancio ASP minori e anziani da accudire

Unione Comuni Taro & Ceno rendiconto ASP 2017 minori e anziani da accudire

Alla presenza di tutti i Comuni appartenenti all’Unione dei Comuni del Taro e Ceno, compreso il Sindaco di Terenzo Danilo Bevilacqua, assente da tempo, è stato approvato il bilancio di previsione 2018-2020.

Un bilancio complessivo di circa 4 milioni di €,  quasi tutti a finanza Regionale con entrate di oltre 700 mila euro, contro una spesa annua di funzionamento dell’Unione di quasi un milione tra personale, mutui e spese di gestione.

Le due novità di bilancio riguardano gli investimenti di € 640.000,00 assegnato all’Unione nell’ambito del piano operativo infrastrutture del fondo coesione sociale 2014-2020 per strade comunali di montagna ai Comuni appartenenti all’Unione.

E un secondo di € 454.000,00 per i Programmi Annuali Operativi sulla viabilità gestiti però dall’Unione.

Per quanto riguarda il piano successorio per i Comuni appartenenti all’ex Comunità Montana sono stati iscritti a bilancio 188 mila euro relativi ai rimborsi delle quote di mutuo dovute, e attivate le procedure per il passaggio delle proprietà immobiliari.

Nella seduta è stata presentata da Nella Capretti e dal direttore Eric Leasi anche l’attività svolta nel 2017 dell’Azienda Servizi alla Persona Sidoli & Rossi. Un bilancio di oltre 5 milioni per i servizi sociali ad anziani, disabili e minori.

Nel servizio di Assistenza domiciliare, in una realtà con sempre più anziani da aiutare, sono stati erogati oltre mille pasti tra Compiano, Pellegrino e Varano Melegari. La tutela minorile per quasi 200 mila euro di spesa riguarda mediamente oltre 250 minori con punte di 130 a Borgotaro e 80 a Bedonia.

Le necessità dell’Azienda Servizi alla Persona sono la continua formazione degli operatori coinvolti, e l’assunzione di una nuova figura professionale a 18 ore.

Lascia un commento