W l’appennino. Una giornata in piscina al Falco di Pessola.

20160723_153540[1]  Nei giorni scorsi con la mia famiglia abbiamo deciso di andare in piscina. Visto la calura abbiamo pensato di andare verso i monti. Grande la difficoltà a trovare una piscina in montagna (la burocrazia ha fatto le sue solite vittime nei territorio montani), poi abbiamo saputo della piscina “il Falco” di Pessola, nel comune di Varsi. Un piscina che si trova sul  versante sud del monte Dosso a due passi dal monte Barigazzo. I metri sul livello del mare sono quasi 800, il panorama naturale è meraviglioso, ed è dotata di scivolo per grandi e per piccini.

Da buon impiegato, la nuvoletta di fantozziana memoria, mi ha perseguitato anche nel giorno definito per la nostra nuotata in alta quota.  Ma avendolo promesso alle bambine abbiamo deciso di andare lo stesso. Lungo il viaggio le nuvole non hanno smesso di coprire il cielo, così, di fronte alla tristezza delle bimbe gli abbiamo detto :”perchè non dite una preghierina al buon Gesù per far andare via le nuvole”.  Detto fatto, al nostro arrivo di nuvole non ce n’era traccia. Un sole caldo ci ha accolto a Pessola, ma un cancello chiuso ci ha accolto al Falco.

Siamo andati al Bar annesso alla piscina ed abbiamo chiesto al titolare se la piscina fosse chiusa, ci ha detto di si ma che avrebbe chiesto al bagnino se la pote20160723_153637[1]va aprire per noi: in 15  minuti avevamo  nostra piscina “privata”.

Piscina per adulti, piscina per bambini, parco giochi, ombrelloni, sedie sull’ erba ed abbiamo, tra gli alberi, anche intravisto un parco avventura.

Nonostante la struttura non sia di recennte costruzione, è stata una piacevole sorpresa!!! ABBIAMO TRASCORSO UNA bella GIORNATA  “al Falco”.  Inoltre mentre facevamo il bagno, alzando gli occhi al cielo non abbiamo mancato di osservare il falco, quello vero, che in una giornata20160723_153641[1] diventata improvvisamente calda e luminosa, stava cercando le sue prede  scrutando dall’altro il territorio con la sua potente vista.

Ve la consigliamo, oltre alla possibilità di SCAPPARE  DAVVERO dalla CALURA estiva troverete: personale gentile, ma attento al rispetto delle regole, una fresca ombra (per i mariti che non amano, come me, le giornate in piscina) ed un caldo sole (per mogli e figli), una piscina pulita ed in ordine, e, per chi vuole, alla sera, si può anche cenare al fresco del Dosso ammirando il verde panorama montano che ha come protagonista la sagoma del Monte Barigazzo.

Ah!!!! dimenticavo, appena usciti dalla piscina la nuvoletta Fantozziana è ritornata e non ha fatto mancare nemmeno due gocce di pioggia. A quanto pare le preghierine delle bambine valgono di più della laico-atea sfortuna di Fantozzi.

Lasciate un commento all’articolo per segnalarci altri posti piacevoli del nostro meravigli20160723_153433[1]oso Parmense.

P.S. nessuna “tangente”e/o agevolazione abbiamo ottenuto per scrivere questo articolo. Il pezzo è solo frutto del desiderio di far apprezzare a tutti i territorio montani e le loro piccole/grandi bellezze, con i loro pochi contro e tantissimi pro. W il nostro appennino!!!

2 pensieri riguardo “W l’appennino. Una giornata in piscina al Falco di Pessola.

  • 24 luglio 2016 in 18:19
    Permalink

    Che bello trovare persone che apprezzano il nostro ” pezzo di paradiso”

  • 26 luglio 2016 in 23:02
    Permalink

    Sono contentissima di sapere che la piscina del falco esista ancora … quanti belli ricordi.. ci tornero. ..

Lascia un commento