Da un emergenza sulla Pontremolese nasce l’idea di un punto caldo mobile per la Protezione Civile. A regalarlo Montagna 2000

Sabato 8 ottobre è stato presentato alle autorità il nuovo punto caldo mobile che Montagna 2000 Spa ha reso disponibile all‘Assistenza Pubblica Borgotaro-Albareto a mezzo del Comune di Borgo Val di Taro. Il nuovo mezzo di Protezione Civile, a disposizione della popolazione in caso di emergenza, è destinato alla preparazione e alla distribuzione di bevande e cibi caldi alla popolazione e ai volontari in caso di emergenze e calamità.

Montagna 2000 Spa ha stanziato fondi in bilancio che sono andati a finanziare, proporzionalmente all’utenza dei singoli Comuni Soci, interventi come questo ed altri già effettuati, quali l’installazione dei D.A.E., parte di un progetto plastic free, PC nelle scuole ed altro.

“L’idea di un carrello di primo intervento è nata alcuni anni fa mentre svolgevamo un intervento di supporto ai passeggeri di un treno regionale, bloccato a Ghiare di Berceto per colpa del vetro ghiaccio” – racconta Mirko Caretta responsabile della Protezione Civile di Borgotaro-Albareto. “Dovevamo preparare le bevande calde a Borgotaro, con tutti i rischi del trasporto in quelle condizioni estreme. Dopo quell’evento, abbiamo pensato ad un mezzo che potesse essere utile per l’utilizzo in zone coinvolte da grandi eventi calamitosi a supporto delle persone costrette fuori casa, magari al freddo. Per alcuni sarà una sciocchezza, ma per noi volontari questo è un grande traguardo”.

L’allestimento del carrello è stato progettato a fronte delle indicazioni fornite dagli stessi volontari.

“Questo intervento – sottolinea Alessandro Berzolla – Amministratore Unico di Montagna 2000 Spa – rientra, come detto, in un quadro di iniziative sui Comuni Soci serviti dalla società in-house Montagna 2000. Ci conforta poter vedere in concreto l’impegno delle risorse stanziate. Noi crediamo, infatti, che essere comunità significhi operare insieme alle altre istituzioni ed enti per il bene comune. Per questo motivo facciamo un plauso al volontariato che è una parte importante della nostra collettività”.

Lascia un commento