Alta val Taro. Furto di ponteggi: denunciato un imprenditore e 4 suoi operai

I Carabinieri della Stazione di Borgo Val di Taro hanno denunciato un imprenditore edile valtarese e 4 suoi operai per furto in concorso di ponteggi per l’edilizia.

Le indagini, condotte dai militari, hanno preso avvio quando 2 imprenditori edili valtaresi, nelle scorse settimane, hanno contattato il 112 perché si erano accorti di aver subito un furto, all’interno della loro area di stoccaggio materiali, di ponteggi per edilizia per un valore di circa euro 20000,0.

Gli stessi imprenditori, subito dopo la chiamata al numero di emergenza dell’Arma, si erano recati presso la Stazione Carabinieri di Borgotaro per sporgere denuncia di furto.

A seguito della denuncia i militari dell’Arma hanno effettuato vari posti di controllo in tutta la Valtaro con l’obiettivo di fermare tutti coloro che trasportavano ponteggi per controllare se vi fossero quelli oggetto di furto. Ma i posti di controllo non si sono rivelati utili alla risoluzione del caso perché, subito dopo il furto, quei ponteggi trafugati erano già stati trasportati e stoccati in un cantiere edile valtarese.

L’attività investigativa dell’Arma non si era però fermata solo ai posti di controllo ma aveva anche interessato vari cantieri edili dell’Alta Val Taro per la ricerca proprio di quei ponteggi rubati che i proprietari avevano ben descritto nella denuncia di furto indicando dei segni di riconoscimento.

Proprio a seguito dei controlli nei cantieri,  in uno di essi, in Valtaro, i Carabinieri hanno rinvenuto i ponteggi per edilizia oggetto di furto. Per avere la certezza che si trattasse proprio del materiale trafugato i militari hanno fatto giungere sul posto i 2 imprenditori che avevano denunciato il furto e che riconoscevano, senza ombra di dubbio, il proprio materiale.

Trovata la refurtiva le indagini sono proseguite per capire chi fossero i colpevoli del furto e soprattutto se vi fosse un mandante. Accertamenti che hanno permesso di denunciare in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Parma un imprenditore edile valtarese, proprietario del cantiere dove sono stati rinvenuti i ponteggi, e 4 suoi operai, tutti ritenuti responsabili di furto in concorso.

Concluso il caso tutti i ponteggi per l’edilizia sono stati restituiti ai 2 imprenditori che avevano denunciato il furto.

Lascia un commento