Oltre 3000 euro di sanzioni ai fungaioli in un solo giorno. In questa cifra l’impegno dei Carabinieri Forestali nel…

[A fondo pagina potete trovare alcune delle  infrazioni commesse dai fungaioli ]

Parma, 24 settembre 2020. Stagione propizia per funghi e cercatori, grazie soprattutto alle ultime piogge, nella parte montana della provincia di Parma, è intensa la raccolta di miceti. I Carabinieri Forestali negli ultimi giorni hanno effettuato alcune decine di controlli nell’alta Val Parma e in alta Val Taro, per raccolte illecite elevati oltre trenta verbali per circa 3.000 euro e sequestrati, solo nella giornata odierna, oltre un quintale di porcini.

In questi giorni, complice la stagione favorevole, nella parte montana della Provincia di Parma sono iniziate interessanti raccolte di funghi, con forte afflusso di cercatori.


I Carabinieri Forestali, anche con il Reparto Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano, hanno svolto decine di controlli sia nell’alta Val Parma sia nell’ alta Val Taro.

I funghi rappresentano un importante elemento per il corretto equilibrio dei boschi e la raccolta deve essere improntata a criteri di tutela e di rispetto per la risorsa naturale.

Esistono norme nazionali, regionali e locali che regolano le modalità di raccolta, sia a tutela dell’ecosistema, sia a tutela di alcuni aspetti sanitari. Non va dimenticato infatti che tra i funghi vi sono specie velenose mortali.

I Carabinieri Forestali svolgono un importante ruolo di sensibilizzazione e di indirizzo per chi frequenta i nostri boschi, affinché la raccolta sia compatibile con il rispetto della natura. Nei giorni scorsi, nel corso di decine di controlli, anche durante le ore notturne, sono stati sanzionati oltre trenta raccoglitori.

Tra gli illeciti più comuni:

  • l’assenza delle prescritte autorizzazioni,
  • i quantitativi eccedenti il consentito,
  • la raccolta in giornate non consentite,
  • la mancata pulizia sommaria dei funghi e
  • il trasporto in contenitori non idonei.

Oltre alle sanzioni elevate, da un minimo di 50 a un massimo di 200 euro, per un totale di circa tremila euro, è previsto, per chi commette illeciti, il sequestro dei funghi raccolti. Solo nella giornata odierna ne sono stati sequestrati oltre il quintale.

FONTE COMUNICATO STAMPA DEI CARABINIERI FORESTALI

CLICCA SUL QUI per conoscere i consigli dei Carabinieri Forestale per raccogliere i funghi in sicurezza e rispettando le regole

Lascia un commento