Borgotaro convegno CGIL: crisi lavoro serve un forte patto fra tutte le forze sociali

Venerdì 3 marzo al Palazzo Tardiani di Borgotaro, si è svolto il convegno CGIL “ Economia del territorio, coesione sociale e esperienze a confronto“.

VIDEO intervista Onorevole Damiano  TG TV Rta VideoTaro del 4-3-2017

Presenti Amministratori delle due vallate, i rappresentanti dell’Unione Industriali, della Provincia, Usl, Asp, Unione Comuni, Montagna 2000, uffici del lavoro, Scuola, Consiglieri Regionali, Parlamentari, l’imprenditoria locale e le forze dell’ordine.

Ne emerge la necessità di una coesione fra tutte le forze sociali per un forte patto sul lavoro, puntando sul valore delle persone attraverso una profonda simbiosi tra scuola e mondo del lavoro, con l’aggiunta della proposta dell’Onorevole Damiano di far entrare i lavoratori nei consigli di Amministrazione delle grandi Imprese.

L’Onorevole Damiano, Presidente della Commissione Lavoro della Camera, dopo aver preso molti appunti da portare a Roma, input ricevuti dall’imprenditoria locale, nel suo lungo intervento sul mondo del lavoro, dopo una vita passata a combattere il capitalismo, poi ridimensionato solo a come ridurre i suoi effetti negativi, come il neoliberalismo della finanza, si è stupito dell’economia mondiale di oggi, dove la più liberista America diventa protezionista, e una Cina del mercato ad ideologia Marxista diventa liberista. Un mondo sottosopra. Termina parlando di una Europa dove la solo cosa positiva sono i 60 anni senza guerra.

Cosa da poco….

Una Montagna, quella nostra, che fa di tutto per dare occupazione, attirando investimenti di qualità, ma non basta. Mancano anche quegli aiuti  Statali attraverso gli Enti Locali, come succede, ad esempio nell’agricoltura, nei paesi Europei più all’avanguardia.

Occorre fare di più, essere autosufficienti, come ha sottolineato il Sindaco di Borgotaro Diego Rossi. Una Ambizione. Certo. Una Montagna, sicuramente svantaggiata nella competizione globale, in particolare nel costo dei servizi sociali, da decenni impegnata ad attrarre lavoro per  frenare lo spopolamento e il pendolarismo. Una impegno territoriale senza fine.

Il benvenuto Sindacale è aperto da Paolo Spagnoli segretario CGIL della Valtaro e Ceno, con conclusione politica di Massimo Bussandri segretario di Parma, il quale dopo una forte critica al governo Renzi e quello attuale, è per un drastico cambio di rotta nelle politiche sociali, in termini di Walfare, lavoro e previdenza.

Sono intervenuti nellel relazioni individuali, l’Onorevole Patrizia Maestri con sua lotta alla precarietà, la Dott.ssa Palma Costa, assessore alle attività produttive Emilia Romagna, ribadendo l’importanza di un forte patto sociale, ricordando anche le drammatiche vicende occupazionali alla Fincuoghi di Bedonia.

Il contributo dell’imprenditoria di Andrea Pontremoli, Amministratore delegato della Dalla Automobili, indica si l’importanza dell’innovazione Industriale 4.0, ma alla fine quello che conta sono sempre le risorse umane, dove lo studio non è alternativo al lavoro. Sono inscindibili.

L’Amministratore delegato Alberto Senni della Laminam, precisando che non vi è nulla di pericolosa per la salute dalle attività svolte nel suo stabilimento, si è reso disponibile per un confronto pubblico per parlare degli odori che stanno disturbando da settimane la gente. Stefano Oppimitti con la sua attività è per una logica della riduzione dell’impatto ambientale ed l’uso delle energie rinnovabili.

La giornata ha avuto la sorpresa di avere l’esperienza Scuola-Lavoro degli studenti dello Zappa Fermi, introdotti dalla prof.ssa Maria Giuliana Anelli. Sono: Zucconi 4E Amministrazione finanza e marketing, Serpagli 4D Scienze Umane, Cattaneo 4C Linguistico, Moglia 4A scientifico, Consigli 1P Agraria, Delpippo 5P MAT professionale, Pattoneri 4G Eno Gastronomico.

 

 

 

Lascia un commento