Ramiola-Colorno. Un saluto a Roberto Corradi che ci ha lasciato nel tragico incidente di ieri

Giovedì 9 febbraio, in un tragico incidente nei pressi di Colorno, paese in cui abitava, ha perso la vita Roberto Corradi di 45 anni. Un tragico scontro frontale con un camion che trasportava lastre di marmo lo ha portato via all’affetto dei suoi cari. Lascia un figlio quindicenne, di cui era profondamente innamorato, la  mamma ed il papà residenti a Ramiola di Medesano

Ed è proprio nella zona attorno a Ramiola: quella tra Fornovo, Varano, Rubbiano a Medesano che Roberto ha vissuto la sua gioventù. Gli anni della Scuola superiore all’Itsos di Fornovo (allora non era ancora Gadda), gli amici di Ramiola e la compagnia del Bar Nazionale di Fornovo.

Roberto era un giovane appassionato di calcio, allegro, a cui piaceva la musica, ballare,  sempre pronto a giocare, a divertirsi con gli altri. Capace di una schiettezza a volte disarmante,  sincero, amante delle belle ragazze, con tante piccole certezze che gli davano una serenità è un innamoramento della vita che era difficile da vedere in altre persone.

Insomma roberto era una persona positiva.

Nonostante oramai la sua vita fosse lontana da Ramiola e  Fornovo in tanti amici l’hanno ricordato sui social media in questi giorni. Gli amici della 5° C dell’ ITSOS ricordando momenti importanti ed  immagini. Gli amici  di Ramiola  raccontando momenti di intimità amicale, e gli amici di Fornovo con cui ha trascorso la sua gioventù.

Io sono uno di quelli, facevo parte della Compagnia del Bar Nazionale come Roberto.

Del Corra, come lo chiamavamo tra di noi, mi ricordo: i giri al mare, il viaggio con ritorno in treno per andare in liguria al giuramento di  un amico (purtroppo anche lui scomparso), le tante feste.

Da una festa della “Compagnia” del 1995, ho tratto le immagini  che vedete (nel video a fondo articolo).  Roberto lo ricordo così sempre allegro e festaiolo ma senza eccessi. Una allegria pulita, balla, cantava e si divertiva con grande serenità.

Poi il Corra come tutti noi ha preso la sua strada e la compagnia si è disgregata.

La sua strada lo ha portato  a Colorno dove ha messo su famiglia.

… ma gli amici di gioventù, gli amici della “compagnia” non si dimenticano, gli amici rimangono nel cuore: attraverso le immagini, attraverso i ricordi di momenti, le sensazioni e le emozioni provate insieme .

Sono convinto che Roberto non abbia vissuto una vita triste, immagino che abbia affrontato difficoltà e momenti di tristezza, ma abbia avuto sempre la forza positiva di affrontarli col sorriso sulle labbra e con quella scanzonata serenità che si vede nelle immagini di questo video.

Ciao Corra ovunque tu sia spero che possa essere allegro e spensierato come in queste immagini.

2 pensieri riguardo “Ramiola-Colorno. Un saluto a Roberto Corradi che ci ha lasciato nel tragico incidente di ieri

  • 10 febbraio 2017 in 13:26
    Permalink

    Una bella e sana “compagnia” quella del Bar Nazionale!!!Ragazzi con la voglia di divertirsi ma senza fare “cazzate”!!!
    Il Corra era uno di Loro!!!!RIP

  • 12 febbraio 2017 in 9:46
    Permalink

    Non possiamo permettere che il dolore o la morte ci rubino i ricordi gioiosi.
    Ci terremo stretta quella felicità che ci hai fatto conoscere a che hai condiviso.
    Nulla è mai perso.

    M.Cristina Visioli, Giselle,Canzian Roberto,Giorgia.

Lascia un commento