Fornovo sistemate le campane: potranno suonare a festa Il Cristo Risorto

Nuove Parrocchie, nuovo look al giardino della Chiesa, e ora una rigenerata orologeria per rimettere in sesto le campane della Parrocchia Santa Maria Assunta di Fornovo Taro, usurate dal tempo.

Tra poche ore sarà Pasqua e potranno suonare a festa Il Cristo Risorto.

A sistemarle è venuto nientemeno che Giorgio Schelone della Trebino di Genova, il tecnico delle Campane del Vaticano. Quarant’anni a sistemare le campane di oltre mille campanili sparsi in tutta Italia.

guarda video                                TG RTA Video Taro 24-3-2016

Parrocchia Fornovo sistemate le cmpane.Immagine002-2

Siamo saliti su per le scale di legno della torre campanarie per vederlo muoversi tra cunicoli immersi nella penombra, polvere e calcinacci. Qui il tempo, oltre alle lancette dell’orologio, si è fermato da parecchio. Sono campane del 1843, una è stata rifusa nel 1994 la più grande mentre la più piccola è del 1990.

Parrocchia Fornovo sistemate le cmpane.Immagine004-2

cinque motorini sono durati quattro decenni. Da due anni funzionavamo in malo modo, e ora dopo la rigenerazione dureranno almeno altri trenta. Un tecnico di prim’ordine. Durante i funerali di Papa Whojtyla ha sentito stonare la campana dei “Papi”. Una telefonata, e il giorno dopo era già sulle torri di San Pietro.

Ora oltre a saldare il ripristino dei meccanismi usurati, servono volontari per ripulire e mettere in sicurezza i gradini delle scale del Campanile, con qualche parapetto in più. Il problema dei piccioni sembra essere a posto con le rete di protezione.

Don MArio Mazza parroco Fornovo

Per le scarse casse della Parrocchia, a saldare il fatto e quello da farsi, serviranno quasi sette mila euro di spesa. Si chiederanno aiuti alle Istituzioni, alle ditte del territorio e ai fedeli.

Un pensiero riguardo “Fornovo sistemate le campane: potranno suonare a festa Il Cristo Risorto

  • 25 marzo 2016 in 21:14
    Permalink

    Nascevo ormai 70 anni fa in borgo Cesare Battisti:le campane hanno accompagnato la mia infanzia e tutta la mia giovinezza,impossibile dimenticare,scandivano la vita del paese,i momenti felici,le feste,il dolore.Vorrei poter trovare qualcuno che mi ricordi il nome del campanaro ,forse Giuseppe,che ben conoscevo quando ero chierichetto.Altri tempi….

Lascia un commento