17enne della pedemontana aggredito alla fermata del bus in p.zza Ghiaia a PARMA. Individuati e denunciati 2 giovani magrebini residenti a FELINO

I carabinieri della Stazione di Sala Baganza, il 21 di novembre, hanno ricevuto la denuncia da parte di un ragazzo 18enne del posto che ha riferito di aver subito un’aggressione il giorno prima a Parma, nella zona della fermata dei bus di Piazza Ghiaia, da parte di alcuni giovani.

I ragazzi, tre o quattro, lo avrebbero accerchiato, prima insultandolo e minacciandolo, per poi passare alle spinte ed ai pugni, mentre uno di loro cercava di strappargli lo zaino che teneva in spalla. L’intervento di una donna che iniziava a urlare contro di loro che avrebbe avvisato le Forze dell’ordine, li metteva in fuga, a mani vuote. Il giovane aggredito, che si trovava in compagnia di un coetaneo, rientrava a casa fortunatamente senza ferite, solo qualche graffio e un po’ di paura e decideva di rivolgersi ai carabinieri del suo paese.

I militari salesi, sentita la vittima ed il suo amico, ricostruivano i lineamenti e la descrizione di due aggressori, quindi iniziavano una minuziosa ricerca negli archivi dei soggetti già controllati o denunciati per simili episodi.

Alla fine individuavano due dei presunti responsabili, le cui foto venivano anche riconosciute dalle vittime.

Si tratta di due fratelli di origine marocchina, un 19enne e un 17enne residenti a Felino non nuovi a simili imprese, denunciati per tentata rapina aggravata in concorso. Son in corso le attività per individuare gli altri giovani

Lascia un commento