Anche i ladri tornano al lavoro: weekend di furti al Fidenza Village, in manette anche una coppia di “distinti” 70enni

Il fine settimana era iniziato con l’arresto, sabato, del cittadino rumeno, recidivo, colto nella flagranza del furto di un paio di scarpe sportive. L’operazione, effettuata dai Carabinieri di Fidenza, non ha però disincentivato i malintenzionati: altri 3 uomini  sono finiti in manette nel corso della domenica, perché sorpresi a rubare merce di vario tipo.

 

Il primo è un 48enne italiano di Salsomaggiore, noto alle forze dell’ordine e ricco di precedenti vari, il quale è stato trovato in possesso di merce rubata da diversi negozi (scarpe e accessori sportivi) per un valore totale di circa 800 euro. I suoi precedenti, anche specifici, non gli hanno lasciato scampo ed è stato arrestato posto ai domiciliari in attesa del giudizio per direttissima.

 

Proprio mentre i militari della stazione, coadiuvati da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile, transitavano per i corridoi del Village, gremiti di gente come ogni fine settimana, per acquisire le denunce dei titolari dei negozi e le immagini, la sicurezza ha segnalato loro una coppia di insospettabili.

Distinti, di oltre settanta anni, i due coniugi erano stati notati effettuare movimenti strani all’interno di un rivenditore di abiti di prestigio, e tenuti sotto controllo. Quando i Carabinieri li hanno fermati per un controllo i sospetti hanno avuto conferma. La signora, all’interno di una borsa molto capiente, occultava decine di capi d’abbigliamento, molti dei quali ancora dotati dei dispositivi antitaccheggio.

I militari hanno ricostruito i loro movimenti, sentito i titolari dei vari negozi, attribuendo alla loro responsabilità, in concorso, il furto aggravato di merce per un totale di circa 2000 euro, in ben 8 negozi diversi. Accompagnati in caserma a Fidenza per le operazioni di rito, i due anziani sono risultati essere residenti in provincia di Milano e, soprattutto, non nuovi a scorribande del genere, essendo gravati da precedenti specifici. Di fronte a tale spregiudicatezza anche per loro si sono aperte le porte delle celle di sicurezza, dove hanno passato la notte in attesa di rispondere a loro volta dei crimini commessi di fronte all’autorità giudiziaria parmigiana.

 

Alla luce dell’importante flusso di visitatori che ogni week end affolla l’area commerciale, i servizi dei carabinieri di Fidenza, preventivi e repressivi, continueranno senza sosta anche nelle prossime settimane.

 

Lascia un commento