Filippino 40enne trovato in possesso di Shaboo: la micidiale droga “etnica”

Nella giornata di ieri, la pattuglia della Stazione di Parma Oltretorrente, mentre effettuata un controllo all’interno del parco delle Magnolie, luogo conosciuto come zona dedita allo spaccio di stupefacenti, notava un soggetto di origine filippina seduto su una panchina.  Il 40enne, in Italia senza fissa dimora, conosciuto ai militari come soggetto incline allo spaccio in quanto, da inizio anno, è stato arrestato diverse volte, veniva sottoposto a controllo.

Nel corso dell’identificazione appariva molto agitato e nervoso, iniziando a balbettare domandava con insistenza il motivo del controllo asserendo di non avere nessun tipo di stupefacente al seguito. Considerato che già, la mattina di sabato, a seguito di perquisizione personale effettuata sempre da militari della Stazione di Parma Oltretorrente, veniva trovato in possesso di shaboo, è stato condotto in caserma dove si è proceduto ad una perquisizione personale.

Nello zaino, nascosta in un calzino, è stata trovata una bustina in plastica trasparente termosaldata, contenente metanfetamina per un peso di quasi 2,60 grammi, un coltello a scatto con blocco automatico della lama, per una lunghezza di 22,00 centimetri, un rotolo di carta stagnola utilizzata per il confezionamento delle singole dosi mentre all’interno delle tasche dei suoi pantaloni veniva rinvenuta la somma in contanti di oltre 100 euro. Tutto è stato sottoposto a sequestro. Il 40 enne è a stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio in quanto con i grammi trovati si potrebbero ricavare tra le 15 e le 25 dosi e denunciato per detenzione di oggetti atti ad offendere. Lo stesso, è trattenuto in camera di sicurezza della Stazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento