Sente dei rumori dalla porta d’ingresso e chiama il 112: soccorsa un’ 80enne di Cangelasio

I compiti dell’Arma dei Carabinieri non sono mirati ad effettuare il controllo del territorio per attività preventiva e repressiva, ma anche vicinanza e soccorso alle persone. Anche a chi chiede aiuto solo per un rumore, percepito nel cuore della notte, che assonnato e solo, può incutere timore. Erano circa le 04.00 quando la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Salsomaggiore ha ricevuto la chiamata di un’anziana 80enne che vive da sola nella frazione di Cangelasio.

 

La donna, molto spaventata, riferiva al militare di aver sentito dei rumori provenire dalla porta d’ingresso dell’abitazione e chiedeva aiuto, temendo ci potessero essere degli intrusi. Immediata l’attivazione della pattuglia della Stazione carabinieri salsese che, impegnata in uno dei numerosi servizi notturni di controllo del territorio, in pochi minuti ha raggiunto l’abitazione dell’anziana.

I militari rassicuravano la donna e si accertavano delle sue condizioni, quindi effettuavano un approfondito opralluogo della casa, compresa la cantina, i garage e l’area esterna, senza riscontrare segni anomali o presenze estranee. Vista la collocazione dell’abitazione non è da escludere che i rumori percepiti fossero da ricondurre ai numerosi animali selvatici che durante la notte transitano nella zona.

I Carabinieri comunque si fermano con la donna per tranquillizzarla e, nel riprendere il loro servizio di perlustrazione la invitavano a chiamare immediatamente il 112 in caso di bisogno e,  assicurandole che avrebbero effettuato altri passaggi nella zona anche nelle ore successive. La signora, rasserenata dopo lo spavento, ringraziava i militari e tornava nella sua abitazione.

Lascia un commento