Continuano i controlli a Fidenza: sanzioni e multe da oltre 2000 euro

Nella giornata di ieri i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Fidenza, nell’ambito dei servizi predisposti per il controllo del territorio, hanno denunciato per furto una 44enne, straniera colta nell’atto di lasciare il centro commerciale, in centro città, con due buste della spesa colme di generi alimentari. La donna era stata notata dal personale interno lasciare l’area del supermercato attivando la fotocellula di ingresso con una mano e cercando di passare inosservata. All’uscita dalle porte principali la signora, che sembrava una delle tante clienti della zona commerciale, ha trovato ad attenderla il personale della sicurezza e una pattuglia dei Carabinieri. Sprovvista dello scontrino, pur tentando di addurre giustificazioni apparse subito poco plausibili, è stata accompagnata in caserma. I militari, hanno acquisito le immagini interne e, risalendo fino al giorno precedente, hanno notato che la signora aveva commesso un furto analogo, con le medesime modalità, più o meno alla stessa ora. La merce del secondo furto, per lo più generi alimentari, per un valore di oltre 150 euro, è stata sequestrata e immediatamente restituita.

 

Nel corso della stessa mattinata, sempre i militari del Radiomobile, pattugliando le vie limitrofe a un giardino comunale, hanno controllato due ragazzini che, alla vista della gazzella, hanno cercato di allontanarsi. Bloccati qualche via dopo, uno dei due, minorenne, ha spontaneamente consegnato un tirapugni di fattura artigianale, con una catena di motociclo saldata a 4 anelli per l’impugnatura. L’oggetto è stato sequestrato e il minorenne denunciato, alla Procura dei minori, per porto di oggetti atti a offendere.

 

Ieri sera, infine, alcuni cittadini hanno segnalato al numero di pronto intervento 112 un’autovettura che effettuava manovre pericolose nella zona della “Marina” di Sissa Tre Casali, nello spiazzale di un ristorante chiuso, vicino al Po. La centrale ha inviato la pattuglia della Stazione di Roccabianca, che arrivata tempestivamente sul posto ha bloccato una BMW con a bordo 4 ragazzi. Al volante c’era una giovane diciottenne, che guidava effettuando sgommate e derapate, incitata da 3 amici, poco più grandi di lei. La ragazza risultava non aver mai conseguito la patente, quindi è stata sanzionata in base a quanto previsto del Codice della Strada. Al padre della giovane, proprietario del mezzo, sottoposto a fermo amministrativo, è stata comminata la multa di 400 € per “incauto affidamento” della vettura. A tutti 4 i giovani, di Roccabianca, al contempo, è stata contestata anche la sanzione COVID, per aver lasciato il proprio comune di residenza senza giustificato motivo. La bravata è costata, in tutto, multe per una cifra totale di 2000 euro.

Lascia un commento