Sala Baganza, dopo le minacce ad un vicino, i carabinieri effettuano un controllo e trovano munizioni e polvere da sparo

Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Sala Baganza hanno eseguito un’ordinanza cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un italiano residente nel comune del parmense.

L’uomo, già condannato in primo grado per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione illegale di un fucile, con il quale aveva minacciato i Carabinieri intervenuti a sedare una lite, era già sottoposto alla misura dell’obbligo di firma.

Nei giorni scorsi, a seguito di un nuovo alterco, aveva minacciato un vicino di casa, il quale aveva avvisato i Carabinieri, che, intervenuti sul posto, avevano eseguito una perquisizione dell’abitazione del soggetto, trovandovi munizioni da caccia e polvere da sparo detenute illegalmente; i militari procedevano quindi al sequestro di tutto il materiale ed alla contestuale denuncia dell’uomo.

A seguito di questi fatti la Corte d’Appello di Bologna, ritenendo alto il rischio che il soggetto potesse reiterare le proprie condotte delittuose ha deciso di sottoporlo alla misura più afflittiva degli arresti domiciliari con il divieto di allontanarsi dalla propria abitazione, provvedimento che i militari hanno eseguito nella giornata di ieri.

Lascia un commento