Il sindacato dei Vigili del Fuoco FSN CISL interviene sul distaccamento dei Vigili del Fuoco nella zona attorno a Fornovo

Si è parlato molto di una possibile nuova caserma dei Vigili del Fuoco per ridurre i tempi di intervento in val Ceno e Media val Taro, un tema che ha  appassionato tante persone sui social media.

L’organizzazione sindacale FSN CISL del VVFF interviene con il seguente comunicato stampa.

Ho evidenziato le parti significative per rendere più visibili le parti più significative

Che il distaccamento dei Vigili del Fuoco non sia un oggetto di disputa tra comuni, ma bensì una univoca espressione sentita e condivisa dal territorio nell’interesse collettivo

Questo è l’auspicio che come organizzazione sindacale FNS CISL dei Vigili del Fuoco intendiamo esplicitare in riferimento alla manifestazione di interesse esplicitata ieri anche da parte del comune di Solignano, che dopo quello di Medesano, offre la possibilità di ospitare la sede di un nuovo distaccamento dei Vigili del Fuoco, composto da personale permanente professionista.

Si tratta indubbiamente di una necessità ormai non più rinviabile per dare a quelle zone un servizio essenziale in tema di soccorso pubblico e protezione civile, come organizzazione sindacale è da tempo che auspichiamo l’aumento della presenza sul territorio del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco fin dai tempi in cui si parlava di Fornovo Taro, progetto che purtroppo non si è potuto concretizzare nonostante anche in questo caso vi fosse un interesse riteniamo reale e concreto.

La provincia di Parma, che è la seconda in ordine di estensione in Emilia Romagna, riteniamo infatti non abbia oggettivamente una adeguata presenza di sedi dei Vigili del Fuoco sul territorio, situazione più volte evidenziata da anni dalla nostra organizzazione, ma rimasta ancora in una fase di stallo.

Oggi, apprendere dai giornali che sono ben due i comuni interessati in questo senso non ci può che rendere particolarmente interessati e favorevoli ai più che apprezzabili intenti manifestati dai Sindaci di Medesano Giovannelli e di Solignano Bonazzi.

Sono però necessarie importanti risorse da mettere in campo per la realizzazione dell’opera così come l’impegno del Dipartimento dei Vigili del Fuoco a fornire risorse organiche e strumentali, senza considerare quelle finanziarie che dovranno sostenere e mantenere il progetto nella sua interezza, senza escludere in questo senso l’eventuale ruolo compartecipativo degli Enti Provincia e Regione.

Quello che riteniamo sia più importante, è che la realizzazione, o perlomeno gli intenti manifestati, possano rappresentare l’espressione univoca e condivisa da parte del territorio dei comuni che andrebbero a beneficiare di questa nuova utile realtà in favore della collettività, senza considerare poi una corretta e strategica posizione geografica baricentrica che possa offrire efficaci tempi di intervento.

In questo contesto, deve evidenziarsi anche l’espressione politica del territorio dei parlamentari e dei consiglieri regionali affinché sostengano con determinazione, come riteniamo del resto sia giusto per il loro importante ruolo istituzionale, la realizzazione di questo importante e ambizioso intento per valorizzare il territorio e accrescere i livelli di sicurezza che nella nostra provincia devono essere oggettivamente migliorati per quanto riguarda l’attività istituzionale dei Vigili del Fuoco.

Siamo quindi fiduciosi che la questione possa essere risolta e determinata anche attraverso le valutazioni che in funzione dei fattori presenti, potranno esprimere nel merito il comando dei Vigili del Fuoco e la Prefettura di Parma che rappresentano nel nostro caso il Ministero dell’Interno sul territorio. Parma, 28 gennaio 2021

Il segretario territoriale

LUIGI BIGGI

 

Lascia un commento