Anche l’assessore al welfare del Comune di Parma Ettore Brianti impegnato nella raccolta del Banco Alimentare.

E’ tornato oggi sabato 18 novembre l’appuntamento con la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Banco Alimentare durante la quale si possono acquistare alimenti non deperibili da donare alle persone in difficoltà.

L’iniziativa si svolge a Parma e provincia in 117 punti vendita. Uno di questi in città è stato animato da Associazione Next e dai suoi ragazzi che in passato hanno ricevuto l’aiuto di Banco Alimentare e che oggi hanno deciso di dare il proprio contributo alle persone in difficoltà.

Stamattina a fare la spesa e ad aiutare i volontari si è fermato anche l’assessore alle Politiche Sociali del Comune Ettore Brianti, che ha espresso grande soddisfazione per un’iniziativa lodevole, che è stata fin da subito Condivisa dal Comune, alla luce delle nobili finalità che si pone.

“Anche quest’anno – ha dichiarato il vicepresidente della Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Michele Pedrazzoni – la “magia” della Colletta si rinnova davanti ai nostri occhi e negli sguardi lieti dei ragazzi di Associazione Next, esempio degli oltre 450.000 volontari, 1.500 a Parma e provincia, che in questo giorno animano i supermercati. Ringrazio loro e tutte le associazioni che contribuiscono oggi a questo gesto, che in provincia di Parma ci permetterà di continuare a sostenere 74 organizzazioni caritative che a loro volta offrono un aiuto alimentare a circa 15.000 persone.”

Quest’anno in regione sono oltre 1.100 i punti vendita aderenti e 128.000 le persone bisognose che beneficeranno dei prodotti donati durante la Giornata.

Sarà possibile donare la spesa anche online su alcune piattaforme dedicate: per conoscere le varie modalità di acquisto dei prodotti e le insegne aderenti all’iniziativa è possibile consultare il sito www.colletta.bancoalimentare.it.

 

Lascia un commento