Arrestato un minorenne ospite di una comunità educativa dell’alta val Taro, tra i motivi l’aggressione ad un educatore

I Carabinieri della Stazione di Bedonia hanno tratto in arresto un minore, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla G.I.P. del Tribunale per i Minorenni di Bologna. Il giovane, che si trovava sottoposto alla misura cautelare del collocamento in una comunità rieducativa della zona, ha commesso gravi e ripetute trasgressioni alle regole comunitarie, rendendosi anche protagonista di un allontanamento non autorizzato che i Carabinieri hanno immediatamente segnalato al Tribunale per i Minorenni di Bologna.

Il culmine è stato raggiunto allorquando, alcuni giorni fa il giovane si è reso responsabile di una violenta aggressione ai danni di un educatore, impedendogli di svolgere le proprie mansioni. Anche in questo caso è stata immediatamente informata la Procura per i Minorenni che, rilevata la gravità egli episodi, ha fatto richiesta al Giudice Per le Indagini Preliminari di un aggravamento della misura in atto.

I Carabinieri, esperite le formalità di rito, hanno accompagnato il minore presso un Istituto Penale per Minorenni.

Lascia un commento