Fornovo: automedica sostituita dall’autoinfermieristica. Un passo avanti e due indietro. E’ mancato il sostegno dei comuni.

Forse anche grazie alla nostra continua denuncia della situazione.

Da lunedì 9 ottobre i comuni di Fornovo, Medesano, Collecchio (frazione di Ozzano), Varano Melegari, Solignano, Terenzo ecc. tornano ad avere un mezzo di soccorso avanzato h24.

Dopo mesi di sostanziale assenza del servizio di automedica a Fornovo, per la difficoltà a trovare i medici disponibili, è finalmente tornato un mezzo di soccorso avanzato in questa zona strategica, dal punta di vista del soccorso, della provincia di Parma.

Una bella   notizia se non che, per avere questo servizio, si è dovuto rinunciare al servizio di automedica.

Il motivo? il mancato sostegno economico, ma forse non solo, della amministrazioni comunali di Fornovo, Medesano, Varano de’ Melegari, Solignano.

Questo determina un forte squilibrio del soccorso territoriale.  L’Ausl di Parma paga per avere 7 automediche in poco più del 50% del territorio provinciale, nel restante 50% ne resta solo 1(Borgotaro).

Ci diranno che la popolazione in quel poco meno di 50% del territorio provinciale è poca ma, orami, tutti sanno che per salvare le vita il fattore principale è il tempo non la popolazione residente.

Resta la speranza che con l’arrivo della CAU a Fornovo il servizio posso essere rimesso in funzione

 

ASCOLTA L’EDITORIALE NEL TG DEL 9 OTTOBRE CLICCANDO SULL’IMMAGINE CHE SEGUE

Lascia un commento