Castello di Roccalanzona. Accesso chiuso per pericolo di nuovi crolli. Le immagini.

Quanti di voi hanno avuto il piacere di visitare il castello di Roccalanzona?

IL CASTELLO CON IL PANORAMA PIU’ BELLO DELLA PROVINCIA

Magari non tanti, ma in tanti lo avranno visto da lontano chiedendosi cosa fossero quelle mura dirute su quello sperone di roccia. 

Infatti  possiamo affermare senza tema di smentite (ma se ci sono le pubblichiamo volentieri) che il castello di Roccalanzona  è quello con il panorama più bello del Parmense ed oltre.

NEL 1900 VOLEVANO FARCI UN ALBERGO

Un panorama così  bello che agli inizi del 1900 un imprenditore, sembra  americano,  iniziò dei lavori  (ancora visibili nella parte alta del castello) per farvi un albergo. Lavori bloccati poi dalla sovrintendenza (forse era meglio lasciarlo fare visto com’ è ora il castello)

 

DIFFICILE DA RAGGIUNGERE

Non è facile arrivarci perchè non esistono indicazioni ed in tanti cercano di raggiungerlo, sbagliando, passando dalla Frazione di Medesano che ha preso il nome dal maniero. Inoltre, a questo si aggiunge che, anche la stradina che si inerpica lungo lo sperone di roccia ofiolitica in cui è incastonato, non è delle  più agevoli.

LE NOSTRE ULTIME DUE VISITE

Negli ultimi mesi siamo andati due volte al castello. La prima volta non c’erano sbarramenti per accedervi. Per altro in tale occasione abbiamo  incontrato un ex-consigliere regionale con alcuni amici che stava discendendo lo stretto sentiero.

La seconda volta che siamo andati era il  2 luglio, in questa occasione abbiamo trovato il sentiero sbarrato dalla rete che vedete nell’immagine che segue.

 

DI NUOVO CHIUSO

Il ruderi del castello  sono di proprietà privata ed ultimamente sono stati di nuovo chiusi.

Come dicevamo, nei primi giorni di luglio siamo andati a vedere quale fosse la situazione (ed abbiamo fatto  anche un tg dal castello, quello del 2 luglio). Abbiamo trovato una situazione di reale pericolo, uno di pinnacoli volti verso nord-ovest è fortemente lesionato, tanto da poter pensare che un soffio di vento più forte del solito  lo possa far crollare. Il problema è che per notarlo bisogna guardarci apposta, quindi il pericolo che possa crollare addosso a qualcuno è davvero reale.

Sarebbe bello non limitarsi a chiuderlo ma a bloccarne il degrado.

DITE LA VOSTRA

… e voi ci siete mai stati al castello di Roccalanzona, cosa avete provato? cosa avete visto? cosa vi hanno raccontato? cosa ne sapete?

Scrivete tutto nella parte in fondo a questo articolo, entro qualche giorno, se lo vorrete,  potranno leggere tutti i vostri commenti. Ma potete anche raccontarci qualcosa che possa fare da spunto per futuri articoli sul castello.

 

Per saperne di più clicca qui

Per le immagini cliccate qui

 

 

 

2 pensieri riguardo “Castello di Roccalanzona. Accesso chiuso per pericolo di nuovi crolli. Le immagini.

  • 20 luglio 2017 in 0:27
    Permalink

    Io ci sono andata nel 1955 la mattina di San Giovanni in un gruppo di amiche di Fornovo alla ore 4,00 ci siamo radunate e siamo partite per prendere la rugiada ( alle 4,00 c’era ancora) perché non ci avevano lasciate uscire alla sera, allora per San Giovanni si ballava al Pino Solitario e noi non avevamo l’età. Siamo salite da Ramiola che allora aveva i campi fino alla strada e c’era un stradina , La Maria Longa, che saliva e c’era un contadino che tagliava il grano, gli abbiamo chiesto come fare x arrivare al castello e lui ci ha detto di seguire quella stradine fino in cima e poi scendere e risalire. Abbiamo fatto una camminata che non finiva mai, però siamo arrivate in cima scesa do nuova poi risalite e abbiamo visto la Rocca ci siamo fermate dentro, perché allora non era così rovinata abbiamo mangiato la colazione che ci eravamo portate. Dopo esserci riposate e guardato il panorama che spaziava da tutte le parti, siamo ritornate per la stessa strada e siamo arrivate in chiesa alla S. Messa delle undici a Fornovo. Questa è stata l’unica volta che sono salita fina alla Rocca Lanzona.

    Risposta
    • 20 luglio 2017 in 14:22
      Permalink

      WOW. Grande avventura!! le ragazze di oggi farebbero lo stesso? mah!!!!

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *