Sagra Varano: gemellaggio SpeedWay e San Martino Oro a SoGeSa premiati i ragazzi del portafoglio

Sono orgoglioso di essere Varanese e della Val Ceno. Con questo spirito si è svolta Venerdì 11 novembre nel Salone d’Onore del Castello Pallavicino la consegna dei premi “San Martino” e il gemellaggio via Skype con Speedway. Una cittadina di 20 mila abitanti, nell’Indiana, a pochi passi dal circuito automobilistico americano di Indianapolis, dove sfrecciano vincenti i prototipi creati dalla Dallara Auto.

Suggestiva l’intonazione dei due inni Nazionali, Fratelli d’Italia e La Bandiera Adorna le Stelle. Poi, la tradizionale consegna dei Premi San Martino, una riconoscenza annuale a persone e associazioni del Comune che portano in alto il nome di Varano “oltre il ponte di Rubbiano”, nel mondo.

Video gemellaggio e premiazioni       TG RTA VideoTaro del 16-11-16 (a 5’50”)

varano-sanmartino4             varano-sanmartino14            varano-sanmartino1

Con la delibera Comunale, quindi, viene istituita ufficialmente il 25 giugno il gemellaggio Italo-Americano ed ogni anno nello stesso giorno a Speedway ci sarà una grande “St John Tortellata” e contemporaneamente sulla facciata del Municipio di Varano Dè Melegari verrà innalzata la bandiera a Stelle e Strisce come segno di diffusione della cultura americana.

Dal 2015 è iniziato, sempre nel contesto del gemellaggio, un progetto di borse di studio allo scopo di superare le barriere culturali che a volte dividono i popoli, ideato dalla famiglia Dallara in collaborazione con Intercultura Onlus, il Comune e il Governatore Harrys Scott di Speedway. Dieci studenti della cittadina americana e dieci di Varano si alterneranno ogni anno  in uno scambio di esperienze culturali.

Quest’anno è toccato a dieci ragazzi di Varano andare in America. Sono Biagio Agrimonti, Vincenzo Beck, Alice Cesari, Gianmarco Cesari, Isacco Donnini, Matteo Mannis, Elisa Gabelli, Paolo Petruzzella, Nicholas Schiavone, Susanna Violi e Alessia Cardiaci.

varano-sanmartino15            varano-premio-san-martino-alessandro-meggi-sogesa-autodromo            varano-sanmartino6

Dopo la calorosa e commossa riconoscenza riservata all’ingegner Gian Paolo Dallara per tutto quello che ha fatto, sta facendo per la la gente del posto, il San Martino d’Oro 2016 è stato assegnato alla So.Ge.Sa., la società che gestisce l’autodromo Riccardo Paletti di Varano. Il premio è stato ritirato da Alessandro Meggi, presidente la Società che nel 2006 aveva già ritirato un San Martino d’Argento assegnato alla memoria del padre Romano, quale ideatore dell’autodromo.

Varano “città” non solo di motori, ma anche laboriosità della gente comune, altruismo e solidarietà. Le targhe d’argento sono andate a Pietro Fecci agricoltore il quale non era presente per “imprescindibili” motivi di lavoro, a Giuseppe Pelliani per la sua decennale rivendita giornali del paese.

varano-sanmartino8             varano-sanmartino7             varano-sanmartino16

Le pergamene dei diplomi sono state assegnate all’artista burattinaio Patrizio Dall’Argine, al gruppo di protezione civile Alpini ritirato dal loro presidente Mario Maccini, il quale insieme a da Daniele Pompignoli, hanno sottolineato l’importanza del volontariato e la gratifica che si può ottiene per il tempo dedicato agli altri… “basta un sorriso di un bambino“.

L’ultima pergamena è stata data per la prima volta a dei ragazzi. Non certamente ultima per l’importanza. Il gesto fatto dai “ragazzi del muretto” meriterebbero il San Martino più luccicante,  in onore proprio all’altruismo del Santo.  Sono Gian Maria Cavalli, Alessandro Vicini, Samuele Bernazzoli e Simone Rabidi. Insieme, qualche mese fa trovano un portafoglio anonimo per strada con dentro qualche centinaia di euro. Potevano tenerli all’insaputa di tutti. Invece, per quel senso civico che accomuna questa comunità, hanno portato tutto ai Vigili per la consegna ai legittimi proprietari.

Nell’occasione sono stati premiati anche gli ex dipendenti Comunali.

varano-sanmartino12             varano-sanmartino11             varano-sanmartino10

Il Sindaco Giuseppe Restiani dopo aver ringraziato la Pro Loco, le ragazze dell’Auser Martina Noleggi, Serena Petrelli, Maria Chiara Ruggeri e Luca Andaloro, gli studenti delle medie per le letture delle motivazioni ai premi, Vincenzo Violi dell’Associazione GAS Val Ceno, Gian Piero Bernazzoli dell’Associazione culturale oltre Lo Specchio e il parroco Don Evio Busani, ha riassunto schematicamente i lavori fatti dalla Amministrazione quest’anno.

 

 

 

testo PARMENSE.NET

Sono orgoglioso di essere Varanese. E si potrebbe aggiungere della Val Ceno. Con questo spirito, in occasione della ricorrenza del Santo Patrono del paese, si è svolta Venerdì 11 novembre nel Salone d’Onore del Pallavicino del Castello di Varano Dè Melegari, una seduta straordinaria del Consiglio Comunale presieduta dal Sindaco Giuseppe Restiani e dal Sindaco dei ragazzi Marcello Violi per deliberare il gemellaggio via Skype con la cittadina Americana di Speedway, 20 mila abitanti, nell’Indiana a pochi passi dal circuito automobilistico di Indianapolis dove sfrecciano vincenti i prototipi creati dalla Dallara Auto da corsa. Suggestiva l’intonazione dei due inni Nazionali, Fratelli d’Italia e la bandiera adorna le stelle. Poi, la tradizionale consegna dei Premi San Martino. Una riconoscenza annuale a persone e associazioni del Comune che portano in alto il nome di Varano “oltre il ponte di Rubbiano”. Ossia nel mondo.

Dopo la calorosa e commossa riconoscenza riservata all’ingegner Gianpaolo Dallara per tutto quello che ha fatto, sta facendo e farà per Varano e non solo, e gli inni Fratelli d’Italia e il San Martino d’Oro 2016 è stato assegnato alla So.Ge.Sa., la società che gestisce l’autodromo Riccardo Paletti di Varano. Il premio è stato ritirato da Alessandro Meggi, presidente la Società che nel 2006 aveva già ritirato un San Martino d’Argento assegnato alla memoria del padre Romano, quale ideatore dell’autodromo.

Varano “città” non solo di motori. Ma anche laboriosità della gente comune, altruismo e solidarietà. Le targhe d’argento sono andate a Pietro Fecci agricoltore, Pelliani Giuseppe giornalaio del paese. Mentre le pergamene dei diplomi sono state assegnate all’artista burattinaio Patrizio Dall’Argine, al Gruppo di protezione civile Alpini ritirato dal loro presidente Mario Maccini e da Daniele Pompignoli. L’ultima pergamena è stata data per la prima volta a dei ragazzi. Sono Gian Maria Cavalli, Alessandro Vicini, Samuele Bernazzoli e Simone Rabidi. Qualche mese fa hanno trovato un portafoglio anonimo per strada con dentro qualche centinaia di euro. Potevano tenerli all’insaputa di tutti. Invece per senso civico che accomuna questa comunità, lo hanno portato tutto ai Vigili del Comune, e e consegnato ai legittimi proprietari. Nell’occasione sono stati premiati anche gli ex dipendenti Comunali. Il Sindaco Giuseppe Restiani dopo aver ringraziato la Pro Loco, le ragazze dell’Auser Martina Noleggi, Serena Petrelli, Maria Chiara Ruggeri e Luca Andaloro, gli studenti delle medie per le letture delle motivazioni ai premi, Vincenzo Violi dell’Associazione GAS Val Ceno, Gian Piero Bernazzoli dell’Associazione culturale oltre lo specchio e il parroco Don Evio Busani, ha riassunto schematicamente i lavori fatti dall’Amministrazione in quest’anno.

Con la delibera Comunale, quindi, viene istituita ufficialmente il 25 giugno il gemellaggio Italo-Americano ed ogni anno il 25 giugno si farò a Speedway la St John Tortellata e sulla facciata del Municipio a Varano verrà innalzata la bandiera a stelle e strisce come segno di diffusione della cultura americana.

Dallo scorso anno è iniziato, sempre nel contesto del gemellaggio, il progetto culturale ideato dalla Dallara in collaborazione con il Governatore Harrys Scott di Speedway. Dieci studenti della cittadina americana e dieci di Varano si alterneranno ogni anno in uno scambio culturale.

Quest’anno è toccato a dieci ragazzi di Varano andare in America. Sono Biagio Agrimonti, Vincenzo Beck, Ance Cesari, Gianmarco Cesari, Isacco Donnini, Matteo Mannis, Elisa Gabelli, Paolo Petruzzella, Nicholas Shiavone e Susanna Violi. Sentiamo l’esperienza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *