Controlli costanti ma buone notizie: Parma è rispettosa e ordinata

Come ormai di consueto ogni fine settimana si sono svolti i servizi interforze di controllo del territorio per le verifiche inerenti il rispetto della normativa emergenziale per il contenimento dell’epidemia da COVID 19 disciplinati con ordinanza del Questore.

Nell’ambito di questi servizi, oltre le pattuglie previste per il controllo del territorio, sono stati impiegati numerosi equipaggi dedicati in maniera esclusiva alla verifica del rispetto dalla normativa anti-covid.

Unitamente alla Polizia di Stato sono state impiegate pattuglie dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale, per un totale di 28 equipaggi.

 

I servizi, dopo un breafing iniziale, si sono svolti soprattutto in modalità appiedata e si sono concentrati soprattutto nelle vie del centro cittadino, nei pressi della Pilotta e dei principali parchi cittadini e nel Quartiere Oltretorrente, e in base alle segnalazioni giunte dai cittadini ove veniva stata segnalata la presenza di assembramenti.

Uno sforzo significativo che mira in maniera determinante a limitare il più possibile gli assembramenti nel centro cittadino e nei locali.

L’intero servizio dedicato alla vigilanza sul rispetto delle normative vigenti ha portato all’identificazione di 159 persone e 35 veicoli al controllo di 24 esercizi commerciali.

Nella maggioranza dei casi, i locali sono stati rispettosi della normativa vigente, prevedendo un afflusso scaglionato dei clienti e solo per asporto così come previsto dalla normativa vigente.

Ciò che si è registrato, in particolare sabato pomeriggio, è stato l’afflusso di molte persone che si sono riversate nel centro città.

Complice le buone situazioni climatiche numerose persone, soprattutto nuclei familiari con bambini, ragazzini e persone anziane hanno approfittato per trascorre il pomeriggio in città.

Per i nuclei familiari le mete preferite sono state i parchi cittadini della Cittadella e del Parco ducale, mentre i più giovani si sono riversati invece nelle principali vie del centro città.

Ordinate le file fuori le gelaterie e i bar per l’asporto così come nelle principali catene di vendita di vestiario.

Un importante presenza in città che però non ha creato alcuna criticità in termini di sicurezza e ordine pubblico.

Durante i controlli sono state sanzionate 17 persone. Tra le motivazioni il mancato uso della mascherina, il trovarsi in città proveniente da un altro Comune senza un giustificato motivo, il rincasare senza giustificato motivo dopo le ore 22.00.

I servizi programmati per la prevenzione e la repressione proseguiranno nelle prossime giornate al fine di verificare l’osservanza delle vigenti disposizioni emergenziali per il contenimento dell’epidemia.

 

Lascia un commento