Ambiente Parma. Lega: “Verificare se ci sono emissioni inquinanti nel canale Galasso”

Dopo la segnalazione di schiuma nel Canale Galasso nella zona di Baganzola a Parma, il caso arriva in regione.

I consiglieri Rainieri e Occhi hanno presentato un’interrogazione per chiedere conto di possibili sversamenti tossici nel corso d’acqua

La Lega (prima firma Fabio Rainieri) interroga la Giunta per chiedere se è a conoscenza della situazione di probabile grave inquinamento del canale Galasso nel tratto a nord della città di Parma. Chiede inoltre di sollecitare l’intervento di Arpae per le verifiche di competenza, compresa l’analisi delle acque maleodoranti in cui è presente schiuma.

“Dal 2020- ha precisato Rainieri- sono state inviate ripetute segnalazioni agli enti competenti sulla presenza di schiuma maleodorante nelle acque del canale Galasso all’altezza di strada Molino di Baganzola, nel territorio comunale di Parma. La situazione è probabilmente causata da emissioni inquinanti e in questi primi mesi del 2022 si starebbe verificando con sempre maggiore frequenza. L’amministrazione comunale di Parma ha dato incarico ad Arpae di effettuare verifiche sugli scarichi, mettendo a disposizione 120mila euro, ma ha fatto intendere che l’operazione è particolarmente difficile in ragione della complessità del reticolo idrico nel tratto del canale Galasso. Ancora, non è stato comunicato l’esito delle analisi”.

L’interrogazione è stata firmata anche dal consigliere Emiliano Occhi.

Lascia un commento