Cagnolina mangia bocconi avvelenati, ma una corsa in ospedale la salva

Abbiamo intervistato Angela Proietto, una signora della Val Ceno che ha avuto una brutta disavventura avente a che fare con la sua cagnolina, Baby.

Nella giornata del 24 gennaio, la cagnolina stava venendo portata a fare una passeggiata da un amico di famiglia, quando l’animale ha iniziato a sentirsi molto male. Avendo sentito parlare del fatto che in passato fossero già stati trovati bocconi avvelenati nella zona, il cane è stato portato immediatamente all’ospedale veterinario dell’Università di Parma, dove è stato curato con un trattamento per questo genere di intossicazioni, che fortunatamente ha fatto effetto.

La signora ha quindi provveduto a fare denuncia ai Carabinieri, pur sapendo che sarà difficile identificare i responsabili.

Si invitano i cittadini a segnalare qualunque attività e azione sospetta e si ricorda che causare l’avvelenamento di animali, tanto d’affezione quanto selvatici, è un crimine punito tanto con una sanzione quanto con un periodo di carcere.

Lascia un commento