Un’apocalisse zombie al Castello di Bardi

Se c’è una cosa per cui Bardi è famosa, è senz’altro il famigerato fantasma che infesterebbe le sale del maniero.

Eppure, non è l’unico “orrore” che aleggia sulla roccaforte. Infatti, in occasione di Halloween, nelle serate del 30 e 31 ottobre, il castello diventa un vero e proprio campo di battaglia contro l’apocalisse zombie, in un evento horror di taratura annuale che attira sempre i temerari pronti a qualche “spavento”!

Ad accogliervi troverete lo staff della cooperativa Diaspro Rosso, incaricati della gestione del Castello di Bardi. Vestiti per l’occasione, vi introdurranno in un regno di paura e di azione.

Le regole sono presto spiegate: il castello è stato colpito dalla piaga zombie. I morti viventi ne infestano ogni ala e corridoio e proveranno ad aggredirvi costantemente, spesso sbucando fuori dal nulla, al fine di strappare le “vite” (bandierine attaccate alla schiena) a ciascun partecipante. Come in molti dei blockbuster di americana memoria, l’obiettivo è semplice: trovare una cura per debellare l’invasione, ossia la formula di un siero e l’antidoto per il virus elaborato dagli scienziati.

Si inizia dunque il percorso, in un’atmosfera avvolta da semi-oscurità e luci soffuse, in cui una fitta nebbia regna sovrana in taluni punti. Insidie possono nascondersi dietro ogni angolo, ed emergere anche da luoghi che sulle prime erano parsi sicuri.

Fortunatamente c’è una minima ancora di salvezza nel fronteggiare i perigli del viaggio: poco dopo l’entrata si troverà una stanza piena di armi di ogni genere, dove un uomo illustrerà agli astanti le possibilità a disposizione. Usando pistole, balestre o dei bastoncini luminosi (per i “non combattenti”, al fine di repellere gli zombie senza “ucciderli”), la squadra dovrà farsi strada scappando e sparando in mezzo alle orde, tenendo però ben presente che i proiettili sono contati, e trovarne di ulteriori con il fiato sul collo da parte dei morti viventi non sarà affatto un’impresa facile…

È pericoloso andare da soli, prendete queste!

L’esperienza interattiva messa in piedi dalla gente di Diaspro Rosso è senz’altro un’avventura interessante e adrenalinica. Una vera e propria caccia al tesoro dalla svolta “action”, con tematiche da casa stregata Halloweeniana mischiate ad elementi di softair.

Un simpatico gioco in cui, oltre ad esplorare il famoso Castello (per quanto con ben poco tempo e luce a disposizione per ammirarlo in tutta la sua gloria), ci si può calare per qualche decina di minuti nei panni dei propri eroi cinematografici e televisivi preferiti, “à la Walking Dead”.

Con, alla fine del percorso, un gradito rinfresco dolciario per rimettersi dalle fatiche degli incontri ravvicinati!

Un assortimento di torte e tortini vari, gentile omaggio di fine tour.

Ogni esperienza dura tra i 30 e i 40 minuti. L’orario di apertura è dalle 20:00 fino a circa mezzanotte, con diverse comitive per serata.

Il prezzo d’entrata è di 30 euro a persona e non sono permessi i bambini di età inferiore ai 14 anni, mentre al di sopra di tale soglia è possibile l’ingresso accompagnati da un adulto.

 

Lascia un commento