Val Ceno. Ci ha lasciato Franco Scaffardi MILITE ED ALPINO!!!!!!

Milite e alpino anche questo era Franco Scaffardi. Due parole che dicono tutto, parlano di una persona al servizio del prossimo, una persona legata al suo territorio, una persona al servizio della sua comunità,  una comunità di cui era pietra d’angolo.

 

Purtroppo questa pietra d’angolo se ne è andata questa mattina.

Un malore improvviso se l’è portata via.

Le sue comunità: di Varsi e della val Ceno  sono rimaste  profondamente  scosse da questa scomparsa, ma non hanno mancato di far sentire alla sua famiglia quanto Franco fosse apprezzato ed amato per tutto quello che ha dato.

Franco era molto attivo nel comune della Val Ceno : oltre ad essere milite ed alpino, si era da poco iscritto alla Protezione civile e non mancava di dare il suo prezioso sostegno alla proloco ed alle varie iniziative del paese. Insomma quando c’era bisogno di una mano, lui c’era  

Milite della  Croce Bianca di Varsi lo era stato in gioventù poi, il lavoro di responsabilità che aveva assunto presso la ditta Arquati di Parma, gli aveva reso impossibile continuare a prestare l’attività da volontario. 

Il testimone lo ha preso il figlio Andrea 14 anni fa e proprio lui pochi anni fa gli aveva chiesto di tornare. 

Franco ci ha messo un po’ di tempo a decidere ma, dopo aver iniziato, il suo contributo è stato determinante. Tanti i turni che faceva ogni settimana e tantissimi i viaggi anche fuori provincia. Era tornato a pieno titolo nella grande famiglia dei volontari del soccorso e vi era tornato con passione e con la voglia di aiutare il prossimo sino allo stremo delle forze.

Purtroppo sino allo stremo delle forse sono arrivati anche altri “fratelli” per cercare di salvarlo dalle braccia della signora con la falce. Erano i fratelli della Croce Verde di Fornovo che questa mattina (lunedì 25 ottobre 2021)  sono corsi a sirene spiegate a Ramiola. Sono arrivati in pochissimi minuti  ed hanno iniziato subito le manovre di rianimazione cardiopolmonare e le hanno continuate diverse decine di minuti … sino allo stremo delle forze.

Poco prima Franco si era fermato  perchè non si sentiva bene,  da lì la telefonata al 118 e l’inizio delle operazioni di soccorso. 

Nonostante il grandissimo impegno, tutti gli sforzi sono stati vani .

La notizia è arrivata in breve tempo una 20 di chilometri a monte. Immediato lo sgomento nei varsigiani.

“Franco era molto importante per noi. Era  attivo, disponibile, allegro e gioviale” Queste la parole del dott. Martino presidente della Croce Bianca di Varsi

 ma le parole più belle sono quelle del figlio Andrea :”Per lui era fondamentale  sorridere alla vita degli altri”.

Niente invidie, niente gelosia, la felicità del prossimo era anche la sua.

Anche per questo  era ben visto ed amato dagli abitanti del paese della valceno. Un amore ricambiato anche da lui, attraverso tante piccole attenzione, come quando portava dolci alle volontarie della Croce bianca  o come quando, come ci ha confidato un suo collaboratore  di quando era dirigente all’Arquati, aveva un occhio di riguardo per gli abitanti della val Ceno.

La sua dedizione per chi viveva nella SUA valle è continuata sino ad oggi. 

La più grande testimonianza di questa dedizione è scritta nero su bianco sul suo manifesto funebre: MILITE ED ALPINO!

Sono certo che Lassù ci sia un pezzo di paradiso dedicato agli alpini ed ai militi, ed è Lassù che ora si trova Franco.

Speriamo che continui a dare forza e coraggio ai suoi famigliari ed a tutti quelli che gli hanno voluto bene.   

Franco lascia la Moglie Anna, i figli Stefano ed Andrea, la nuora Marta e soprattutto l’adorata nipotina Mia. 

Chi volesse potrà far visitare alla salma presso la sala del commiato della ditta Savio a Varano Melegari, al suo fianco ci sarà anche gli  stendardi dell’Assistenza Pubblica e degli alpini di Varsi, un piccolo gesto per onorare il suo grande impegno per il prossimo. MILITE ED ALPINO!!!!!

 

Il Santo Rosario  ti terrà martedì  26 ottobre alle 20.30 nella chiesa di Varsi

I funerali si terranno mercoledì 27 con partenza alle ore 14.00 dalla sala del commiato (in via Martiri della Libertà 99) di Varano Melegari per la chiesa di Varsi

Lascia un commento