Un’ altra azienda parmense nello spazio

Dopo la Dallara e la Bercella c’è un’altra azienda parmense “spaziale”

Infatti c’è anche una azienda parmense, di Fornovo di Taro, tra quelle che stanno realizzando un sistema satellitare innovativo in grado di erogare servizi di telecomunicazioni con caratteristiche di sicurezza, resilienza e affidabilità tali da consentirne l’utilizzo per finalità istituzionali come la protezione civile, la sicurezza e difesa, l’aiuto umanitario, la telemedicina, la sorveglianza marittima e tante altre ancora.

Il progetto sostenuto sostenuto anche dalla regione Emilia-Romagna , fa parte del piano multi regionale “Mirror GOvSAtCom”, che a sua volta fa parte del Piano Strategico Space Economy promosso dal governo per rendere il settore spaziale uno dei motori propulsivi della nuova crescita del paese.

 

Il programma “Mirror GOvSAtCom” vede l’attivo coinvolgimento dell’Agenzia Spaziale Italiana, oltre al Ministero dello Sviluppo economico e alle regioni.

Tra le iniziative promosse,  gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo promosso dalla società capofila Nurjana Technologies: A queste attività partecipano anche altre aziende, tra cui Beamit, di Fornovo di Taro (Pr), specializzata in manifattura additiva e leader per dotazione tecnologica. Insomma si occupa di stampa 3D con diversi materiali

L’investimento è sostenuto dal Mise e dalle regioni: EMILIA-ROMAGNA, LAZIO, CAMPANIA e SARDEGNA

Oltre alla nostra Regione e al Mise, sostengono l’investimento anche il Lazio, la Campania e la Sardegna.

Lascia un commento