Borgotaro: durante la “Festa delle bollicine” i Carabinieri chiudono per 3 giorni un bar per gravi violazioni della normativa covid-19.

I Carabinieri della Compagnia di Borgo Val di Taro hanno incrementato le pattuglie ed il controllo del territorio proprio la sera di sabato in occasione della Festa delle Bollicine.  

I servizi, coordinati dal Comando Compagnia, sono stati eseguiti dai Militari del Nucleo Radiomobile e dalle Stazioni di Borgo Val di Taro, Bedonia e Santa Maria del Taro.

Scopo dei servizi è stato quello di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica, il rispetto della normativa covid-19,  prevenire illeciti e reati.

In effetti la presenza di Carabinieri a bordo delle gazzelle, a piedi con pattuglie lungo le vie del centro ed in borghese ha costituito un buon deterrente per chi volesse commettere illeciti e reati e per chi volesse mettersi alla guida della propria autovettura dopo aver bevuto bevande alcoliche.

Proprio per accentuare la funzione preventiva le varie pattuglie hanno effettuato vari posti di controllo, con l’utilizzo dell’etilometro, già dalle ore 20:00.

La serata, che ha visto la presenza di un migliaio di persone nel centro storico valtarese, si è svolta regolarmente.

I militari dell’Arma hanno controllato qualche centinaio di persone ed autovetture.

A seguito dei controlli:

  • è stato chiuso per 3 giorni un bar per grave violazioni della normativa covid-19. Infatti, nonostante la visibile presenza dei carabinieri e diversi avvertimenti, all’interno del locale erano presenti decine di persone, senza che venisse rispettato assolutamente il distanziamento personale ma senza che soprattutto la maggior parte delle stesse indossasse la mascherina nonostante non consumasse nulla. Oltre la chiusura è stata applicata la sanzione amministrativa di euro 400,0;
  • è stata denunciata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Parma una donna per guida in stato di ebrezza. I carabinieri hanno accertato, tramite etilometro, che era alla guida nonostante un tasso alcolemico di 1,35 gr./l.. Per tale motivo alla stessa è stata ritirata la patente di guida;
  • è stato sanzionato un giovane perché aveva parcheggiato la propria autovettura, senza averne titolo, nello stallo riservato alle persone con disabilità nonostante in zona fossero liberi diversi parcheggi gratuiti. Allo stesso è stata applicata la sanzione di euro 87,0 e gli sono stati decurtati 2 punti dalla patente di guida;
  • è stato sanzionato con euro 103,0 per ubriachezza un giovane poiché girovagava per il centro storico sotto evidentissima influenza di alcol.
  • sono stati sanzionati con euro 87,0 2 giovani poiché effettuavano, con la propria autovettura, sorpassi in zone pericolose. Agli stessi sono stati decurtati 5 punti ciascuno dalla patente di guida.

Durante la serata i carabinieri sono anche intervenuti in aiuto di alcune persone aggredite da un uomo, anch’esso in evidente stato di ubriachezza. Dopo averlo ricondotto alla calma e fatto soccorrere dai sanitari per le cure del caso, all’uomo è stata applicata la sanzione di euro 103,0 e gli sono stati ritirati in via cautelare 11 fucili da caccia, n. 303 cartucce da caccia ed il porto d’armi affinché in futuro non potesse abusare delle armi dopo aver bevuto alcolici.

Con tali servizi i Carabinieri della Compagnia di Borgotaro continuano la propria azione di controllo sia per prevenire e reprimere i reati e le attività illegali che per tranquillizzare i cittadini del posto con la presenza costante nel territorio delle autoradio dell’Arma.

Lascia un commento