Al tempo dei romani, nel parmense si VIVEVA SINO A 130.

Se il giornalista Adriano Panzironi (denunciato per esercizio abusivo della professione medica)  promette di farvi vivere sino a 120 anni con la sua dieta.

Sembra che in passato, poco meno di 2000 anni fa, nel parmense ci sia chi addirittura sia arrivato a 130 anni.

Il  “rilancio” della notizia è avvenuto nel 1793 ad opera di Ireneo Affo monaco, bibliotecario e professore di storia

Ritratto dello storico Padre Ireneo Affo

Affò per Parma ed il Parmense, è ancor oggi uno degli storici  più importanti e citati. Questo grazie alla sua attività di regio bibliotecario dei Farnese, allora signori  del ducato di Parma, Piacenza e Guastalla.

Affò pubblico nel 1793  tre libri di storia di Parma (ducato di Parma Piacenza e Guastalla). Il primo parla della storia antica.

Proprio nel primo tomo a pagina 60, lo storico afferma che nel primo secolo dopo Cristo,  a Parma e nel suo territorio, regnava la pace che, congiunta alla fertilità del terreno ed alla salubrità del clima, portava le persone a vivere fino a 130 anni.

Riporta il monaco Parmense, richiamando Plinio il vecchio  nel Libro di Storia Naturale (libro 7 capitolo 49), che nel 74 dopo Cristo, nell’era di Tito Vespasiano, vi erano nel parmense  3 uomini di 120 anni, 2  di 130 ed uno a Brescello di 125.

La parte del Tomo uno dell’Affò in cui si riporta che a Parma al tempo dei romani si viveva sino a 130 anni

 

 

Insomma se oggi,  la donna più vecchia del mondo è arrivata a 122  anni e Panzironi promette di farvi vivere fino a 120 anni,  i romani parmensi di 2000 anni fa li battevano entrambi.

 

 

Jeanne Louise Calment la donna più vecchia del mondo morta il 4 agosto 1997. Nata il 21 febbraio 1875.

 

 

Lascia un commento