Un altro bambino ha deciso di nascere a Borgotaro

Dopo l’episodio di qualche tempo fa, un altro bambino nella notte tra martedì e mercoledì scorsi (l’8 e 9 Novembre 2022), ha deciso di nascere a Borgotaro. Ad accoglierlo al mondo, un gruppo di giovani che come lui sono nati a Borgotaro quando però era ancora presente il punto nascita.
Questi ragazzi che lo hanno accolto sono tre giovanissimi militi dell’assistenza pubblica di Borgotaro Albareto, Pensate che  il più “anziano” ha solo  22 anni.
Attorno alle 1:30 è arrivata la chiamata del 118 per una donna di Borgotaro in gravidanza che aveva dei dolori.
 Sul posto sono state inviate l’automedica assieme all’ambulanza dell’Assistenza Pubblica .
 Arrivati sul posto il medico ha verificato le condizioni di salute della paziente e si è reso conto che non erano semplici dolori: il bambino voleva nascere.
Il  tempo a disposizione era davvero poco. Così la chiamata al 118 per allertare l’equipe ginecologica dell’ospedale Borgotaro.
Nel frattempo la donna è stata portata sull’ambulanza, ma il bambino non ne voleva sapere di arrivare all’ospedale, nemmeno al vicino Santa Maria.
Così hanno chiuso le porte del mezzo di soccorso ed hanno aiutato il  nascituro a venire al mondo.
Un’emozione immensa specie per i tre giovani soccorritori che hanno iniziato il loro servizio alla comunità a 14 anni ed oggi sono soccorritori d’emergenza.

Grandissima la professionalità e l’umanità del medico dell’automedica che è stato capace di indirizzare i suoi giovani collaboratori al meglio, coinvolgendoli nel sostegno alla mamma e nell’accudimento del neonato.

I tre giovani soccorritori: Chiara, Nicola e Fabiano 
Terminato il parto la corsa  al pronto soccorso di Borgotaro dove, ad attenderli c’era l’equipe ostetrico-ginecologica dell’ospedale, allertata in precedenza.
 Grazie alla vicinanza dell’ospedale Santa Maria ad occuparsi del cordone ombelicale è stata una professionista di parti: l’ostetrica al servizio degli interventi di emergenza
 Emozioni forti per i tre giovani  soccorritori, così forte che qualcuno di loro nonostante fosse notte fonda,  ha voluto condividere con i genitori. Genitori anch’essi impegnati nel mondo del volontariato sanitario da decenni.
Ma come capita nel campo delle emergenze sanitarie, in tante occasioni  non c’è il tempo di elaborare quanto accaduto, perché bisogna partire di nuovo verso un’altra urgenza.
Ospedale di Borgotaro Santa Maria
Il tempo per capire cosa fosse accaduto, per elaborare emozioni e sentimenti provati lo troveranno più tardi,  ora c’è da aiutare qualcun’altro.
Un’altra donna in gravidanza  aveva  bisogno di assistenza sanitaria. In questo caso il bambino e la mamma sono stati portati verso l’ospedale di Parma.
Da parte nostra di RTA Videotaro e di TG Parmense un grande grazie a questi tre giovani.
GRAZIE a Chiara, Nicola e Fabiano.
Grazie anche a Ferruccio, l’autista dell’automedica, ed al bravissimo medico  che accompagnava.
Vi ricordiamo che il TG va in onda alle ore 19:00 sul canale 89.

Lascia un commento