In caso d’emergenza cosa fare: esercitazioni di protezione civile nelle scuole

Giovedì 27 Ottobre alle ore 11.00 il suono della campanella per le scuole delle Valli del Taro e del Ceno è suonata ma non per l’intervallo ma per l’esercitazione di protezione civile.

Claudio Bertani si trovava alla scuola di Isola di Compiano, dove dopo il suono della campanella i bambini sono evacuati per poi fare l’appello per controllare che tutti fossero presenti. Lezzoli Carla, coordinatrice scolastica, durante l’intervista ci spiega tutti gli step che bisogna effettuare prima dell’evacuazione.

prova d'evacuazione nella scuola a Isola di CompianoInnanzitutto nell’eventualità di un evento sismico bisogna proteggersi sotto il banco ed aspettare che finisca la scossa, successivamente il preposto della scuola verifica l’agibilità delle vie di fuga e poi si può iniziare l’evacuazione per recarsi all’esterno.

Dopo aver effettuato l’appello per verificare la presenza di tutti i bambini, il tecnico verifica l’agibilità dell’edificio per permettere il rientro. In questo caso, nella scuola di Isola di Compiano i ragazzi sono stati preparati e hanno affrontato la prova nei migliori dei modi.

E’ necessario che queste prove di protezione civile vengano fatte per preparare al meglio tutti gli studenti nella sfortunata eventualità che avvenisse un evento sismico nella nostra zona.

CLICCA SULL’IMMAGINE che segue per vedere il servizio andato in onda nel TG di RTA Parma.

Vi ricordiamo che il TG va in onda alle ore 19.00 sul canale 89.

Lascia un commento