Fase 2. Dal 4 maggio per libertà personali, famiglie e fedeli non cambia quasi nulla.

La tanto agognata  fase 2 sta arrivando. Questa sera, 26 aprile alle 20.30, l’ ha annunciata il premier Giuseppe Conte,  in una conferenza stampa.

Purtroppo l’agognato allentamento delle restrizioni  dal  4 maggio  riguarda solo molto marginalmente le libertà personali, delle famiglie e religiose.

Il 4 maggio  è quasi esclusivamente per le imprese manifatturiere.

Pochi i cambiamenti per le libertà personali che si possono sintetizzare nei pochi seguenti punti

  1. sarà sempre necessaria l’autocertificazione, tra i motivi per uscire sono stati aggiunti :
    1. portare i figli al parco ma contingentati,  regolamentati e sorvegliati
    2. si potrà tornare a far visita ai parenti ma con mascherine e distanze di sicurezza ovviamente assolutamente vietate le riunioni di famiglia
  2. possibilità di celebrare i funerali con max 15 partecipanti. NO alla Celebrazione di ALTRE FUNZIONI RELIGIOSE
  3. nessuna possibilità, se non per rari e giustificatissimi motivi, di spostamenti in altre regioni
  4. si potranno aprire i servizi di Take away
  5. chi ha più di 37,5 di temperatura corporea (febbre)  deve stare in casa
  6. verranno calmierati i prezzi delle mascherine  (e verrà tolta l’IVA). Il prezzo sarà attorno ai 50 centesimi di Euro
  7. quasi certa (MA NON CHIARAMENTE DICHIARATA) la chiusura delle scuole fino a settembre

Su quest’ultima misura una giornalista ha chiesto come possono fare mamme e papà a tornare al lavoro senza scuola, ma su quest domanda il premier ha glissato.

Verranno definiti dei parametri sul contagio che se sforati porteranno alla chiusura delle zone in cui c’è stato lo sforamento.

 

 

Lascia un commento