9000 euro grazie a Climbeer Celebration alla Croce Rossa di Medesano

Climbeer Celebration è una associazione nata a Medesano per ricordare un amico scalatore scomparso prematuramente alcuni anni fa (abbiamo già parlato di loro in diversi nostri articoli, se volete li potete cercare nell’area di ricerca del sito). Questa associazione organizza eventi per raccogliere fondi da destinare in beneficenza, proprio quello che ha fatto nei giorni scorsi per la Croce Rossa di Medesano riscuotendo un grande successo come dimostrato dal seguente comunicato stampa.

 

Nel corso di queste settimane difficili, mentre volontari e dipendenti della Croce Rossa sono in prima linea, insieme a medici, infermieri e Forze dell’Ordine nella lotta al Coronavirus, i cittadini italiani hanno fatto sentire il loro sostegno attraverso atti di solidarietà piccoli e grandi, donazioni e raccolte fondi.

 

Ed è proprio attraverso una raccolta fondi che l’Associazione non-profit Climbeer Celebration ha deciso di far sentire la propria vicinanza al Comitato della Croce Rossa di Medesano.

Dopo aver donato la cifra di 500 euro, infatti, l’Associazione ha dato il via alla raccolta fondi “Climbeer for CRI Medesano” sulla piattaforma gofundme.com.

L’iniziativa ha subito riscosso un enorme successo, tanto da superare, in meno di un mese, l’obiettivo iniziale di 5000 euro e arrivando poi a raccoglierne 9000, grazie alla generosità di un donatore anonimo.

 

“L’idea della raccolta fondi è nata quando ci siamo chiesti cosa potessimo fare per poter essere di aiuto in questo momento. – spiegano i volontari dell’Associazione Climbeer, nata nel 2015 in memoria di Davide Vattini, scomparso nel 2012 durante un’arrampicata sul Muzzerone. “Crediamo in Medesano, negli Amici del Climbeer e della Croce Rossa e, soprattutto nella sensibilità del paese nell’aiutare chi ci sta aiutando.
Abbiamo deciso di sostenere la Croce Rossa perché è presenza, aiuto, forza, sicurezza.”

La cifra raccolta dall’Associazione non-profit, generalmente votata alla raccolta fondi per il Soccorso Alpino e per altre associazioni legate alla salvaguardia della sicurezza delle persone nell’ambito montano, servirà al Comitato della Croce Rossa di Medesano per portare avanti non solo le innumerevoli attività attivate a seguito dell’emergenza Covid-19, come il trasporto sanitario di pazienti sospetti o positivi al virus, spesa e consegna farmaci a domicilio, ma anche i servizi ordinari a favore dei cittadini e del territorio che da sempre contraddistinguono la CRI.

 

“Questa iniziativa di crowdfunding è la testimonianza di come un’associazione sia riuscita a mettere a disposizione le proprie forze a favore di un’altra associazione – così il Presidente del Comitato CRI di Medesano Gabriele Calì ha ringraziato gli amici volontari per la generosa iniziativa, aggiungendo che – allo stesso tempo ha dimostrato la vicinanza di tutta la popolazione che con piccole donazioni ha contribuito a raggiungere l’obiettivo”.

 

 

 

Lascia un commento