Stop alle imprese ed alle attività produttive non strategiche

Il presidente del consiglio Conte ha deciso per la chiusura di tutte le attività produttive non indispensabili da lunedì 23 marzo  fino al 3 aprile.

Restano aperte: banche, trasporti, energia, agroalimentare, farmaceutica, attrezzature e materiali sanitari, negozi di alimentari, farmacie, assicurazioni, poste e servizi di informazione.

Domani l’elenco dettagliato di ciò che resterà aperto.

“È una decisione non facile  ma ci predisponiamo ad affrontare la fase più acuta del contagio. Una decisione necessaria oggi per contenere quanto più possibile la diffusione dell’epidemia. ” queste le parole di Conte

Lascia un commento