La notte delle stelle cadenti 2019

Al contrario di ciò che ci si pensa, quest’anno, la notte migliore per vedere le stelle cadenti è stata quella tra il 12 ed il 13 agosto e non la notte di san Lorenzo. Da lì in poi pian piano il numero calerà.

 Le stelle cadenti sono piccole particelle di materia che a contatto con l’atmosfera si disintegrano prendendo l’aspetto di scie luminose che solcano il cielo.

Ovviamente ci sono anche di giorno ma la luce del Sole non ci permette di vederle.

Nei giorni clou ne cadono circa 100 all’ora quindi un po’ meno di due ogni minuto. 

Nonostante le stelle cadenti della notte di san Lorenzo vengano anche dette perseidi, non arrivano dalla costellazione di Perseo, distante 538 anni luce, ma dalla più vicina Cometa Swift-Thule. Una cometa che passa periodicamente nei pressi della terra e che quando passa ci lascia in ricordo uno sciame meteorico che dà origine alla notte delle stelle cadenti di san Lorenzo

La cometa è passata l’ultima volta nel 1992 ed il prossimo passaggio è previsto per il 12 luglio 2126.

DOVE GUARDARE

Per sapere dove vederne di più dobbiamo guardare verso la costellazione di Perseo, da qui il nome Perseidi, che nel cielo notturno è visibile in direzione Nord/Nord Est. La  luce  di fondo come quella della Luna riducono la visibilità delle stelle cadenti quindi occhio alle notte di luna piena

Allora  vole esaudire tutti i vostri desideri, una delle prossime notti  fate in modo di trovarvi con la bussola puntata in direzione Nord/Nord Est in un bel posto con poca luce di fondo e volgete lo sguardo verso il cielo nella  direzione in cui punta la bussala.. e speriamo che funzioni.

GUARDA anche  il video andato in onda alle ore 19.00 sul canale 88, nel TG Parmense del 12 giugno (la notte con più stelle cadente del 2019).

lo trovi al minuto 8.00 circa

Lascia un commento