Fornovo parte il controllo di vicinato

Fornovo Taro Incontro pubblico sicurezza con Polizia Locale parte Il controllo di vicinato VIDEO

Con un primo incontro in Sala Civica e un secondo Giovedì 7 marzo alle ore 20,30 al Circolo Guatelli di Riccò, parte a Fornovo Taro il Controllo di Vicinato.

Non sostituirsi, ma aiutare il lavoro delle forze dell’ordine, trasformandosi in cittadini attivi, il controllo di vicinato, accompagnato da una rete pubblica e privata di videosorveglianza, e da una adeguata illuminazione, è il fondamentale deterrente per prevenire la criminalità.

Per facilitare le segnalazione dei cittadini dei problemi quotidiani come il degrado, rifiuti abbandonati, acqua torbida, in contemporanea parte “Comuni-chiamo” un modo rapido e certo di segnalare problemi alle istituzioni con tablet o cellulare.

Alla Magnana, Spagnano con un suo potenziamento dell’illuminazione, in località La Salita, zona Via Partigiani – Via Repubblica, Neviano, ai Pianelli, sono numerosi i gruppi che intendono collaborare per questo progetto di sicurezza condivisa, per combattere soprattutto i troppi furti nelle case.

A capo di ogni gruppo autorizzato ci sarà un coordinatore che avrà i rapporti diretti con le forze dell’ordine.

Presente un folto pubblico interessato, l’amministrazione Comunale con il Sindaco vice Sindaco Assessori e Consiglieri, le forze dell’ordine dal Comando locale dei Carabinieri, della Finanza e Polizia Stradale, Gianluca Scarazzini della Comeser, impianti tecnici, e il Comandante Unico della Polizia Municipale dei Comuni di Fornovo Medesano e Solignano Giovanni Saviano

Già partito in altri Comuni, si sono avute sin da subito dei dati positivi, con la diminuzione dei tentativi di furto.

L’incontro dopo una costruttiva discussione si è arenato quando si è soffermato a lungo sulla poca tempestività degli interventi delle forze dell’ordine per la mancanza di organico.

Il presidio territoriale della Polizia Locale rispondendo al 0525-1920156 è attivo dalle 7,30 alle 19,30, dopo di ché occorre fare il 112.

Lascia un commento