Fornovo in 170 “a tutta trippa” con Bontà dell’Appennino In aprile la “lumacata”

Bontà dell’Appennino, una Associazione nata per valorizzare le pietanze della tradizione contadina del nostro  del territorio e non solo, con 170 buongustai, ha fatto letteralmente il pieno al Foro 2000 di Fornovo con “a tutta trippa“.

    

Prossimi appuntamenti marzo/aprile: corso della birra, di assaggiatore salumi, convegno silvoterapia, lumacata 6-7 aprile, progetto aglione…

Una serata, quella di sabato 26 gennaio, dedicata alla parte meno nobile della carne con la presenza degli amici della Confraternita della Trippa di Moncalieri. Un sodalizio quello piemontese, le cui radici risalgono al medioevo, quando la parte più pregiata dell’animale era diretta in città, e le frattaglie rimanevano in periferia alla povera gente.

Un ricercato menù, preparato da Romana insieme all’instancabile staff dell’associazione con sede a Solignano. Si inizia con una insalata di trippa con tonno e carciofi proposta degli amici di Moncalieri. Si prosegue con “coriandoli dorati”, una Julienne di buseca in fantasia di colori, arricchita di kiwi, bucce di arancio, noci, melograno e sedano. Dopo le lasagnette di trippa in bianco, si arriva all‘antica Cisra, una zuppa delle langhe con pane di ceci, carote e sedano. Si termina con la tradizione locale: trippa alla parmigiana in insalata verde.

  

Tra una portata e l’altra, le barzellette di Gianpaolo Cantoni e la musica di MAS 4.8, hanno fatto da contorno alla positiva iniziativa.

Presenti le Amministrazioni dei due Comuni, l’accademia Italiana della cucina, la ProLoco con il neo presidente Graziano Cenci. Iniziativa realizzata grazie alla collaborazione dell’Amministrazione, La Pro Loco e sponsor locali.

Lascia un commento