Bontà dell’appenino Cinghialata in baita Alpini a Solignano

Bontà dell’Appennino cinghialata in Baita Alpini a Solignano

Si è conclusa con una cena a base di cinghiale, alla Baita degli Alpini di Solignano, l’attività 2017 dell’Associazione Bontà dell’Appennino.

Una Associazione quella di Bontà dell’Appennino, attiva sul territorio per valorizzare le tipicità e recuperare le ricette culinarie tramandate da generazioni, come fare il pane, l’olio, la farina, nutrirsi sano, rivolte in particolare ai bambini.

Un anno ricco di iniziative con le scolaresche del paese e delle Val Taro in principale modo, per far conoscere e far innamorare i bambini sin da piccoli al territorio in cui sono nati e cresciuti.

Le iniziative di quest’ anno sono state numerose e citiamo le più significative: dall’orto didattico per terminare alla raccolta delle castagne a Mariano di Valmozzola con la visita al Mulino ad acqua ancora funzionante del Groppo.

La serata è terminata con due ospiti speciali: Giovanni Spartà dell’Accademia della cucina Italiana di Borgotaro con i suoi consigli del mangiare sano e un revival di Giuseppe Mordini di Pontremoli classe 1942 che dopo il suo successo venti anni fa, nel 1997 alla corrida del mitico Corrado ha voluto ancora una volta dare dimostrazione delle sua capacità di ballerino cantante.

VIDEO La Magia del Bosco da TG Parmense.net le scolaresche della Val Taro con la guida ambientale Davide Galli – come equipaggiarsi per andare in montagna

DA TG88 videoCastagnata a Mariano per le scolaresche di Solignano Valmozzola Ghiare Terenzo

Organizzato dall’Associazione Bontà dell’Appennino in collaborazione con le scuole primarie di Solignano, Selva Castello e Ghiare di Berceto compreso i bambini del Comune di Terenzo, lunedì 16 ottobre, le intere scolaresche, accompagnate da insegnanti e genitori, hanno approfittato di un autunno primaverile per godersi un’escursione nei castagneti di Gianni Vascelli a Mariano di Valmozzola.

La splendida giornata, con raccolta delle castagne, una ricca merenda a base di bruciati raccolti dagli stessi alunni, di torte di castagne, e la nutella spalmata su un pane casereccio cotto nei forni a legna, si è conclusa con la visita al mulino ad acqua ancora funzionante del Groppo.

 

Sono intervenuti il Sindaco di Valmozzola Claudio Alzapiedi, che ha voluto raccontare l’importanza di amare, salvaguardare e valorizzare il proprio territorio.

Poi, la Guida ambientale dell’Emilia Romagna Davide Galli, è riuscito ad incantare con le sue storielle, una cinquantina di bambini arrivati in pullmann sulle tortuose strade che portano al castello di Mariano.

La Guida appartenete anche al gruppo di escursionisti di vallata Trekking Taro e Ceno, ha spiegato come comportarsi nel bosco, come equipaggiarsi, le cose essenziali da mettere dentro allo zaino per chi è intenzionato ad andare nei boschi di montagna, per poi portare i futuri scout, ad ammirare alla terrazza, il maestoso verde del Rio Mozzola.

La giornata si è impreziosita con la presenza degli uomini della Forestale di Solignano, della Comunità di Mariano e del gruppo arrivato da Migneno di Pontremoli per preparare le caldarroste.

Lascia un commento