Vado a vivere in appennino! ..oltre tutto con poco si vive da ricchi! Il Trio Amadei.

PERCHE’ LASCIARE LA CITTA’ PER L’APPENNINO?

In questo articolo vogliamo continuare a raccontarvi perchè tanti giovani  (sempre di più) scelgono di andare a vivere in Appennino.

Il pezzo scritto alcuni giorni fa sul giovane infermiere di Fornovo, che ha scelto di trasferirsi con moglie e due bimbi piccoli a vivere a Lughero di Terenzo, ha avuto tantissimi lettori. Un segnale che la vita in appennino è  un sogno per tanti. 

Oggi vi parliamo di una scelta fatta una decina di anni fa ma ancora salda nel cuore di chi l’ha fatta.

Una storia che costituisce la prova che l’amore per l’appennino non è un fuoco di paglia, può essere amore vero.

 

IL TRIO AMADEI 

Il Trio Amadei è costituito da tre fratelli parmigiani famosi nel mondo. Quando suonano la loro sintonia e complicità sono cosi coinvolgenti da stupire gli esperti di musica, ma soprattutto (per noi nazional-popolari) da rendere bella e fresca la musica classica anche per la gente comune ed  i giovani. 

Tanti i successi e gli impegni internazionali (cliccando qui potete vedere il loro sito). Sono anche gli ideatori e organizzatori del famoso FESTIVAL VALCENO ARTE.

 

VIANINO E LA VAL CENO

Insomma tre persone che si pensa debbano vivere nel cuore della vita cittadina e culturale di una provincia o di una grande città. Invece no!  La loro scelta non è stata di vivere nella cultura (con internet la cultura è ovunque basta cercarla) ma di portare la cultura dove vivono.

E’ quello che hanno fatta a Vianino, un piccolo paesino in val Ceno nell’Appennino Parmense . Hanno portato cultura ed artisti a vivere nel paese, ringiovanendolo ed ammantandolo d’arte e di musica. 

Hanno reso Vianino e la Val Ceno famosi in tutta Italia ed oltre.

Abbiamo intervistato la componente maschile del trio Marco (che ha appena avuto un meraviglioso bambino) e Antonio. Lilli, la sorella, non era presente ma ci hanno confidato che anche loro sono rimasti stupiti della sua scelta. Quando vivevano a Parma faticavano  a “schiodarla” dal centro  ed ora è la più convinta della vita in Val Ceno.

 

I MOTIVI DELLA SCELTA

Quindi perchè vivere in montagna?

  • “da musicista
    • la prima cosa che ho notato…. aumenta la capacità di ascolto
    • il fatto che ci sia silenzio aiuta a sentire dei suoni che prima non riuscivi a sentire
    • aumenta la capacità di sentirsi liberi”
  • perchè anche i cambiamenti naturali si sentono meglio “…ad esempio le 4 stagioni  ci siamo resi conto che in mezzo alla natura sono molto più delineate…”
  • per “..la libertà di poter andare in un bosco senza prendere la macchina”
  • per la libertà di andare a fare il bagno nel Ceno senza dovere pagare, senza regole ed orari

 

I POSTI DEL CUORE

Quali i vostri posti del cuore?

“…Nella Val Ceno ce ne sono parecchi…”

“…Tra questi le Cascate del Pessola. …”

“… ci sono tanti posti che arrivi e non ti aspetti che ci siano dei paesaggi che  ti fanno pensare di essere nel mondo più che in un posto preciso…”

” quando abbiamo fatto con il festival [Val Ceno Arte]  la camminata … la via degli asini abbiamo….  visto dei paesaggi naturali.... cose che quando abitavo a Parma dovevo andare in Tirolo per vederle…” [ora ci vive dentro verrebbe da commentare NDR]

 

E’ APPENA NATO UN BAMBINO 

Marco ti è appena nato un bambino. Come starà il bambino a Vianino?

Non è lontano dalle comodità dalle scuole?

“…secondo me starà benissimo …. la comodità è anche essere vicino alla natura per un bambino

LA SINTESI

Per terminare la frase che ci ha più colpito:

” …. in questi posti non ci vuole molto per vivere bene… quindi con poco si VIVE DA RICCHI….“.

 

Di seguito l’intervista andata in onda nel Tg Parmense sul Canale 88 del Digitale terrestre

 

 

 

 

 

Lascia un commento